Scaglia con violenza tre cuccioli oltre il muro, ma le telecamere riprendono tutto: denunciato

Scaglia con violenza tre cuccioli oltre il muro, ma le telecamere riprendono tutto: denunciato
Autore:
Cani.com
18 Agosto 2013

Alla crudeltà dell’uomo verso i nostri amici a quattro zampe non c’è fine. Nonostante siano parecchie le persone che amano gli animali e che ne tengono uno o più con sé, così da poter donare loro amore e tutte le attenzioni di cui hanno bisogno, molte altre dimostrano invece - come ci racconta giornalmente la cronaca - di non avere alcuna sensibilità nei loro confronti. Lo testimonia l’ennesima storia di maltrattamento, questa volta avente per protagonisti tre poveri cuccioli, colpevoli di inseguire un uomo intento a fare jogging, che infastidito dalla loro presenza ha pensato bene di scaraventarli con grande violenza oltre un muro di recinzione alto alcuni metri, facendoli cadere in un'area privata nella quale vi stanno normalmente dei cani adulti. La vicenda si è svolta nel Salento, precisamente in una strada di campagna alla periferia di Melendugno, in provincia di Lecce. Autore del crudele gesto - si legge in un articolo pubblicato sul sito web corrieredelmezzogiorno.corriere.it- è un operaio di 55 anni, appassionato di jogging, residente in una frazione di Vernole. L’uomo è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza di un cantiere presente sul luogo in cui si è consumata la violenza. Per lui è scattata la denuncia dei carabinieri, dopo che gli stessi hanno visionato il video caricato su YouTube. Nel filmato si vede il 55enne che corre, per l’appunto, in una stradina tra le campagne leccesi di Vernoli e Melendugno, in località Trescorpi. Poi, forse infastidito dai tre cuccioli che lo inseguono, li afferra una volta alla volta e li scaglia con ferocia al di là del muro di recinzione di una villa che affaccia sulla strada, arrecando loro non pochi traumi: uno dei cagnolini, prima di finire a terra, ha addirittura urtato violentemente contro il rimorchio di un tir in sosta. Lo racconta lo stesso proprietario della villa, che, una volta rinvenuti i tre quattro zampe, ha deciso di tenerli con sé. Ai carabinieri l’operaio avrebbe riferito di aver visto i tre pelosetti che lo inseguivano mentre faceva jogging e che ha deciso di lanciarli oltre la recinzione per evitare che finissero sotto qualche auto. Intanto i tre cagnolini, dopo il trauma iniziale, stanno migliorando. Sono nutriti e accuditi dal titolare del deposito all'interno del quale sono stati gettati. Quello che adesso si spera è che l’autore di tale folle e crudele gesto riceva la giusta punizione e che ai cucciolotti possa essere resa giustizia.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo