Shopping? Ѐ più divertente farlo con il cane!

Shopping? Ѐ più divertente farlo con il cane!
Autore:
Cani.com
24 Maggio 2013

Secondo i dati di un’indagine commissionata da Neinver, società immobiliare internazionale, andare a fare shopping con il proprio amico a quattro zampe è molto più divertente che andarci con il proprio partner. Lo hanno confessato circa il 60 per cento degli intervistati. In particolare, è emerso che all’84 per cento dei padroni è capitato di portalo con sé, per il 36 per cento è addirittura un’abitudine. Insomma, per la maggior parte degli italiani - l’87 per cento di loro considera il cane un membro effettivo della famiglia - è giusto che il loro peloso li possa seguire ovunque e sempre. Tali risultati sono stati ottenuti, analizzando un campione di mille italiani adulti. Stando sempre a questa ricerca, che c’è chi si porterebbe a fare compere anche il gatto (16 per cento) o persino il furetto (5 per cento), mentre nella classifica dei luoghi maggiormente pet friendly, gli outlet - come si legge in un articolo pubblicato su quotidianopiemontese.it - si posizionano al secondo posto, considerati tra i luoghi più ospitali dal 49 per cento di chi si muove con cani al seguito e preceduti solo dal centro città. Tali ambienti sono, infatti, ritenuti più accoglienti degli hotel e dei negozi cittadini situati nelle vie dello shopping o in quelle centrali, delle spiagge, dei centri commerciali e dei bar o ristoranti, dove ancora - purtroppo - permangono problemi legati all’accesso degli animali. In linea generale, i cani nei luoghi deputati allo shopping sono considerati una presenza piacevole, e se ci sono problemi, non è colpa dei tanto amati amici a quattro zampe, bensì di padroni distratti o incapaci di interpretare i veri bisogni dei loro pet. Condividono tale pensiero l’87 per cento degli italiani che non possiedono un cane, ma anche il 94 per cento di chi con un cane ci convive. Nonostante ci siano parecchie persone incapaci di gestire il proprio amico quadrupede, è pur vero che i negozi e le aree di shopping dovrebbero attrezzarsi meglio ad affrontarne la presenza. Lo dichiara il 77 per cento degli intervistati, suggerendo di dotarsi di ciotole per l’acqua, sacchetti e palettine per le deiezioni (78 per cento) e aree di sgambamento (76 per cento). C’è chi addirittura riterrebbe utile un servizio di dog sitting (77 per cento) e persino aree di toelettatura (66 per cento), dove lasciare il proprio amico a quattro zampe “a farsi bello” mentre ci si dedica allo shopping.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo