Si getta in acqua per salvare il suo cane e muore

Si getta in acqua per salvare il suo cane e muore
Autore:
Cani.com
29 Settembre 2014

Una grande tragedia si è consumata, domenica mattina scorsa, nella zona fra Almenno San Bartolomeo e Brembate Sopra in provincia di Bergamo, dove un cacciatore di 53 anni - Renato Rota originario di Paladina e residente da alcuni anni ad Albino - è annegato per recuperare il proprio Cocker caduto in un laghetto nei pressi della cascina Colombera. Una disgrazia da cui traspare un grande gesto di generosità e coraggio. Stando ai racconti di altre persone presenti in zona, l’uomo, vedendo il cane in difficoltà, sarebbe sceso in acqua per aiutarlo. Forse pensava che il laghetto non fosse così profondo. Fatti alcuni passi in acqua, invece, è sprofondato, è riemerso gridando aiuto e poi non è più ritornato a galla. La vittima, infatti, si sarebbe impigliato - si apprende da un articolo pubblicato su ecodibergamo.it - nella vegetazione fitta che si trova a riva. Altri cacciatori sono intervenuti, ma per Rota non c’è stato più nulla da fare. L’allarme è scattato intorno alle 8,20: sul luogo sono giunti gli uomini del 118 con un’ambulanza, l’elicottero e i vigili del fuoco sommozzatori di Treviglio e Milano. Per altri accertamenti e per ricostruire l’accaduto sono intervenuti anche i carabinieri di Almenno. Nel frattempo il cane è riuscito a districarsi ed è tornato a riva. Una volta recuperata, la salma del suo padrone, invece, è stata trasferita nell’abitazione in cui abitava, dove è stata allestita la camera ardente.

[Foto archivio]

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo