In Sicilia la prima spiaggia con bagnini a quattro zampe: il servizio prende il via a Mondello

In Sicilia la prima spiaggia con bagnini a quattro zampe: il servizio prende il via a Mondello
Autore:
Cani.com
08 Luglio 2013

Si chiamano Merlino, Artù e Celine e sono i tre cani baywatch - due Golden Retriever e un Labrador nero - che per tutti i week-end di luglio e agosto e nei giorni festivi, a partire dallo scorso sabato, sorveglieranno il golfo di Mondello, località balneare di Palermo e uno dei più rinomati lidi della Sicilia. Ѐ la prima spiaggia siciliana a dotarsi di tale servizio di salvataggio, “questo servirà - precisa Marcello Consiglio, referente della sezione siciliana della Sics, la Scuola italiana cani salvataggio - non solo a garantire i bagnanti nei momenti di maggiore affluenza, ma anche a far conoscere i nostri cani e il loro lavoro”. L’iniziativa è stata possibile grazie all’autorizzazione della Capitaneria di Porto di Palermo e all’accordo con la Società Mondello Italo Belga, che da tempo perseguiva questa collaborazione: “Sono molto soddisfatto - sorride Gianni Castellucci, amministratore delegato dell’azienda - di essere riuscito, finalmente, a portare questi simpatici baywatch a Mondello. La loro presenza, a fianco dei quaranta professionisti che garantiscono la sicurezza giornaliera della spiaggia, rende la spiaggia più... allegra! E poi siamo sempre attenti ai possibili miglioramenti e arricchimenti del nostro servizio e i cani bagnini sono un inedito dalle nostre parti”. I tre pelosi - di cui uno, Merlino, insignito a Roma dell’Oscar per la sicurezza in mare per aver salvato sette persone, tra queste due bambini - saranno affiancati da altre cinque unità, alternandosi durante i fine settimana estivi. Indosseranno una speciale imbragatura, realizzata ad hoc dalla Protezione Civile, che permetterà loro un migliore galleggiamento e, grazie alla presenza di diverse maniglie, un più facile appiglio per le persone in difficoltà. Oltre ad avere una postazione fissa con gazebo accanto a una delle torrette di salvataggio che si trovano lungo la spiaggia, i bagnini a quattro zampe pattuglieranno costantemente tutto il litorale, pronti a intervenire in caso di emergenza. Proprio per tale scopo, sono stati precedentemente sottoposti a un periodo di addestramento specifico - lungo nove mesi - alla fine del quale hanno conseguito un brevetto con validità annuale: “L’aspetto più importante - spiega Consiglio - è che cani e padroni vanno a scuola insieme, fanno tutto insieme. L’intesa deve essere massima: devono capirsi con uno sguardo, perché in emergenza non c’è tempo da perdere e non devono preoccuparsi l’uno dell’altro, ma sapere di poter contare sull’aiuto reciproco”. Non rimane che augurare a questi splendidi esemplari buon lavoro!

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo