Strage di cani a Viterbo

Strage di cani a Viterbo
30 Settembre 2010

Il serial killer continua a disseminare al canile municipale di Bagnaia esche avvelenate da topicidi o pesticidi che procurano atroci sofferenze agli animali prima di trovare la morte. Dopo il sequestro del canile da parte della procura, nell’agosto del 2007, partono dopo pochi mesi strane morti di cani. In un primo momento si pensa a decessi casuali, ma via via sempre più sospette. Si da così inizio ad una serie di accertamenti e si scopre la tragica realtà, i poveri cani sono stati tutti avvelenati. Il numero dei decessi è arrivato a 50, e non cesserà fino a quando l’autore non verrà arrestato. Non vogliamo indagare sulle cause che spingono questo individuo a compiere questi atti, ma intendiamo sottolineare quanto odio verso gli animali esiste nella nostra società. E se toccasse al nostro amato cane? Cosa possiamo fare noi singoli individui per proteggere la nostra bestiola? Una società civile impone a tutti il rispetto per la vita altrui, sia essa umana oppure animale, ci auguriamo che questa civiltà arrivi presto per tutti.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo