Studio britannico: «Il cane che scegliamo indica chi siamo»

Studio britannico: «Il cane che scegliamo indica chi siamo»
Autore:
Cani.com
26 Aprile 2012

Precedenti ricerche hanno già attestato che esiste una certa differenza tra chi possiede un cane e no. In particolare, i padroni di un quattro zampe si presenterebbero di solito come persone molto gradevoli. Ora si è giunti a un nuovo risultato: per uno studio inglese della Bath Spa University, infatti, la razza del cane sarebbe un buon indice della personalità di chi l’ha scelto e se ne prende cura. Del tipo, “dimmi che peloso hai e ti dirò chi sei”. «Scegliamo i cani - spiega Lance Workman, uno degli psicologi autori dell’indagine presentata dalla British Psychological Society a Londra - che sono un po' come noi». Il Chihuahua Tinkerbell di Paris Hilton denoterebbe così la personalità aperta, curiosa e fantasiosa della sua padrona. Al contrario chi possiede un quattro zampe notoriamente amichevole, come per esempio il Labrador Retriever, è con grande probabilità molto piacevole a chi gli sta intorno. Gli studiosi hanno verificato, in particolare, che alcune razze di cane possono essere associate a certi tipi di persone. I tratti della personalità, infatti, sembrerebbero influenzare il comportamento nella vita reale. Questi risultati sono stati ottenuti, facendo compilare uno specifico questionario a ben un migliaio di padroni di cani. In questa maniera gli psicologi hanno avuto la possibilità di misurare i cosiddetti “Big Five” della personalità. Si tratta in poche parole dell’apertura, della coscienziosità, dell’estroversione, della gradevolezza e della nevrosi, una misura dell’ansia. Secondo quanto riportato dall’Agenzia Giornalistica Italia (AGI), per semplificare le cose, le razze dei quattro zampe sono state divise da Kennel Club, un'organizzazione canina che ha partecipato allo studio inglese, in sette categorie. Più precisamente, le classi di pelosi individuate sono quelle dei cani da caccia (come il Lab o Golden Retriever), cani da pastore (come Pastori Tedeschi e Collies), terrier (come lo Staffordshire Bull Terrier), cani toy (come il Chihuahua), razze utili (come Bulldog) e quelle da lavoro (come il Doberman). In base allo studio, a ogni tipo di cane è correlata una certa personalità. Malgrado quanto si possa immaginare, per esempio, cade lo stereotipo che, come spiegato dallo psicologo Workman, i padroni di cani toy siano fondamentalmente persone stupide. Quelli che possiedono un quattro zampe del genere, infatti, sono tra i più aperti e fantasiosi che possano esistere. Le persone che hanno cani da pastore o quelli di utilità sono le più estroverse, mentre chi è più emotivamente stabile tende invece ad avere Beagle e Afghani.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo