Traffico di cuccioli, salvati 220 esemplari nascosti in scatole di cartone

Traffico di cuccioli, salvati 220 esemplari nascosti in scatole di cartone
Autore:
Cani.com
18 Gennaio 2021

Grande colpo è stato inferto al traffico di cuccioli dall’Est Europa, piaga ancor piuttosto diffusa in Italia: la Guardia di Finanza di Gorizia, nel Friuli-Venezia Giulia, ha messo in salvo nel corso del 2020 cagnolini appartenenti a 25 razze diverse, alcuni dei quali in condizioni di salute gravi, e nonostante ciò, pronti per essere rivenduti sul territorio italiano.

Traffico di cuccioli, salvati 220 esemplari nascosti in scatole di cartone

Stando a quanto riportato da teleambiente.it, i cuccioli vittime del traffico illecito vengono allevati in diversi paesi dell’Est e allontanati prematuramente dalla madre, per poi essere trasportati stipati, molto spesso in condizioni igienico-sanitarie pessime, in piccole scatole di cartone nascoste nei portabagagli. E ciò spesso provocando anche la morte di alcuni di loro. Si tratta di un’attività molto redditizia per la malavita dell’Est, poiché un cucciolo di razza, in buone condizioni, può essere venduto in Italia anche a 3 mila euro. Gli ultimi due sequestri messi a segno dalla Guardia di Finanza sono avvenuti pochi giorni fa. I piccoli quattro zampe sono stati dati in custodia cautelare a diversi canili gestiti dall’Asugi e dall’Aipa affinché gli venissero prestate tutte le cure necessarie, dopodiché sono stati consegnati in affidamento a coloro che ne facevano richiesta giudiziaria.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo