Uccide brutalmente il suo Pitbull davanti a tutti: “Il cane è mio e ci faccio quello che voglio”

Uccide brutalmente il suo Pitbull davanti a tutti: “Il cane è mio e ci faccio quello che voglio”
Autore:
Cani.com
18 Giugno 2014

Ha tagliato la gola al suo cane, l’ha pugnalato brutalmente e poi ha scaraventato il suo cadavere dilaniato all’interno di una villetta. Tutto questo davanti a una folla di passanti e curiosi, che ha cercato, senza riuscirci, di fermare la furia dell’uomo. L’autore del folle gesto è Derik Alan Huskey, del Midland, in Inghilterra. La povera vittima un Pitbull, razza molto spesso additata come tra le più aggressive esistenti. In realtà, questa volta a subire un’aggressione - e non da un suo simile - è stato proprio l’animale. Secondo quanto si legge in un articolo pubblicato su news.fidelityhouse.eu, ai tentativi dei passanti di fermarlo e di farlo ravvedere su ciò che stava facendo, l’uomo avrebbe risposto: “Il cane è mio e faccio quello che voglio con lui. Se chiamate la polizia taglio la gola anche a voi”. In questo modo, Huskey avrebbe così intimato ai passanti di non chiamare le forza dell’ordine. Alla fine, anche se troppo tardi per salvare l'animale, la polizia è arrivata e il giovane è stato immediatamente arrestato. L’uomo era visibilmente ubriaco il che potrebbe spiegare l’irrazionalità del suo gesto e il suo accanimento ingiustificato nei confronti di questo povero pitbull, che non aveva commesso alcuna colpa. Adesso rischia due anni di carcere. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo