Una ricerca rivela: “Più della metà degli italiani vuole cani e gatti in vacanza con sé”

Una ricerca rivela: “Più della metà degli italiani vuole cani e gatti in vacanza con sé”
Autore:
Cani.com
05 Giugno 2017

Vacanza estive sempre più imminenti e molti proprietari di cani e gatti iniziano a domandarsi: “A chi lascio il mio peloso?”. C’è chi lo affida a una persona di fiducia (14%), magari un amico o un parente, e chi lo “sistema” in un struttura dedicata (11%), come una buona pensione per cani e gatti. Più della metà degli italiani (57%), comunque, è convinta che il proprio amico a quattro zampe andrebbe portato con sé in vacanza. È quanto emerso dall’ultima ricerca dell’Osservatorio di Sara Assicurazioni, la compagnia assicuratrice ufficiale Dell’Automobile Club d’Italia.

Una ricerca rivela: “Più della metà degli italiani vuole cani e gatti in vacanza con sé”

Ormai la maggior parte in Italia - almeno la metà della poolazione - accudisce un qualche animale di compagnia. Secondo Eurispes, il 43% considera cani e gatti membri effettivi della famiglia, mentre per il 24% sono una compagnia. Il 19% vede, invece, in loro un amico fidato. Questi dati sono sufficienti per capire perché il benessere dei nostri amici a quattro zampe stia tanto a cuore, tanto da decidere di portarseli con sé, molto spesso con non poche difficoltà, ovunque si vada. 

Il problema di un’adeguata sistemazione in vista delle tanto agognate vacanze estive è strettamente connesso, però, a quello degli abbandoni. La LAV ha stimato che ogni anno nel nostro Paese sono in media 80 mila i gatti e 50 mila i cani lasciati senza più un tetto e una famiglia dai loro proprietari, più dell’80% dei quali rischia di morire in incidenti. Per la quasi totalità degli italiani (88%), inoltre, le leggi che rendono reato l’abbandono e il maltrattamento degli animali non sarebbero sufficienti, ma dovrebbero essere più severe.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo