Uno studio: “I cani possono riconoscere le crisi epilettiche”

Uno studio:  “I cani possono riconoscere le crisi epilettiche”
Autore:
Cani.com
01 Aprile 2019

Grazie al loro formidabile fiuto, i quattro zampe possono riconoscere l’arrivo di una crisi epilettica. È quanto rivela una nuova ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di Rennes e pubblicata su Scientific Reports, durante la quale sono stati impiegati tre femmine e due maschi meticci addestrati a “leggere” l’odore dei pazienti. Lo studio va a confermare, ancora una volta, quella già nota capacità di Fido di fiutare in anticipo alcune patologie, come certi di tipi di tumori, o il livello di glicemia nel sangue. Il tutto permettendo di ricorrere per tempo a quelle misure preventive, necessarie per non andare incontro, in taluni casi, anche alla morte.

Uno studio:  “I cani possono riconoscere le crisi epilettiche”

Stando alla ricerca, i nostri amici a quattro zampe sarebbe in grado di riconoscere correttamente un attacco epilettico tra il 67% e il 100% dei casi. La loro percezione si baserebbe - così come riporta greenstyle.it – sul cambiamento dell’odore corporeo dei pazienti, maggiormente percepibile dal loro potente olfatto che da quello umano. Tale scoperta mira a migliore la qualità di vita di chi è affetto da epilessia e non risponde appieno alla cura farmacologica prevista. Anticipando gli attacchi grazie all’impiego di cani precedentemente addestrati, infatti, è possibile intervenire per tempo cercando di minimizzando le conseguenze.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo