Vera oasi per cani randagi

Vera oasi per cani randagi
10 Febbraio 2011

Vogliamo qui parlare del grande impegno della Signora Aldina Stinchi, che a Caraffa (CZ) gestisce “Il villaggio dei randagi Bios”. La signora impegna tutto il suo tempo nel Villaggio che si estende in uno spazio paradisiaco di 3 ettari e mezzo e dove sono ospitati 250 cani che vivono felici, accuditi con amore e ospitati in grandi spazi verdi. La struttura viene portata avanti con grandissime difficoltà, sempre sull'orlo del precipizio economico perché è supportata economicamente solo dall’aiuto dei soci, non avendo alcun sostegno regionale, comunale, provinciale. La situazione in Calabria è davvero disastrosa. La legge regionale attribuisce la gestione dei canili ai Comuni, ai servizi veterinari e alle associazioni animaliste e protezionistiche regolarmente costituite ed iscritte all'albo regionale istituito presso la Presidenza della Giunta Regionale. Nonostante la legge regionale preveda il finanziamento dei progetti presentati dalle associazioni operanti sul territorio e nonostante nel bilancio regionale sia prevista la somma di un milione e 500 mila euro da destinarsi al problema randagismo, l'associazione BIOS, il cui gruppo storico lavora da oltre 15 anni, di fatto accudendo a proprie spese e con abnegazione, centinaia di cani di vari Comuni, non riceve neanche un 1euro di contributo. La signora Stinchi invita chiunque ad andare a vedere la sua oasi, il Villaggio dei Randagi BIOS. Chi vi è stato di persona ha visto che i cani sono sereni e vivono in enormi recinti, praticamente in semi-libertà, un esempio di vera Oasi per cani, forse unico in Italia!

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo