Vietata la vendita di cani e gatti nei negozi, svolta storica in Francia

Vietata la vendita di cani e gatti nei negozi, svolta storica in Francia
Autore:
Cani.com
28 Ottobre 2021

Stop alla vendita di cuccioli di cani e gatti nei negozi. È una delle novità previste nel nuovo disegno di legge per la tutela del benessere animale su cui, nei giorni scorsi, il Parlamento francese ha raggiunto un accordo. “È una vittoria per la causa animale”, ha dichiarato - come si apprende da greenme.it - il leader dei deputati del partito La République En Marche Christophe Castaner, mentre il premier Jean Castex ha voluto condividere “l’orgoglio di tutti i parlamentari che hanno reso possibile questo testo”, sottolineando che “il benessere degli animali è una preoccupazione centrale per i concittadini”.

Vietata la vendita di cani e gatti nei negozi, svolta storica in Francia

Le nuove misure a favore del benessere animale sono diverse: oltre a voler vietare la vendita di quattro zampe nei negozi e a inasprire le pene per abbandoni e maltrattamenti, il disegno di legge punta pure alla supervisione della vendita di animali online, al divieto di allevare visoni e altri animali per la produzione di pellicce, alla fine dello sfruttamento commerciale delle specie selvatiche, al divieto di tenere cetacei in cattività nei parchi acquatici. In particolare, per quanto riguarda il punto relativo ai cuccioli di cani e gatti, il disegno di legge francese prevede il divieto della loro vendita nei negozi di animali, oltre a quello di esporli in vetrina, a partire dall’1 gennaio 2024.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo