Cane condannato dalla camorra per il suo fiuto infallibile

Cane condannato dalla camorra per il suo fiuto infallibile
Autore:
Cani.com
29 Ottobre 2018

Un piccolo poliziotto quattro zampe che dà fastidio agli spacciatori, ed è così che adesso la camorra lo condanna. È la storia di Pocho, esemplare di Jack Russell Terrier della Questura di Napoli che, grazie al suo fiuto infallibile e alla sue dimensioni ridotte con cui riesce ad entrare in ambienti inaccessibili, ha permesso di sequestrare diversi chili di sostanze stupefacenti, tra cocaina, hashish ed eroina.

Cane condannato dalla camorra per il suo fiuto infallibile

Un vero eroe a quattro zampe , diventato nel tempo anche il cane più odiato dalla malavita. Tanto che adesso – come viene riportato sul Corriere del Mezzogiorno – sulla testa dell’animale ci sarebbe una taglia. Si sarebbe pensato di ucciderlo con qualsiasi mezzo, anche ricorrendo a polpette avvelenate o a bustine per topi, assai letali se ingerite. Pocho ha 9 anni e resterà in servizio ancora per un anno, e in questi 12 mesi potrebbe ancora dare filo da torcere a spacciatori e criminali. Già sono diverse le eroiche imprese portate a segno nel corso della sua carriera, come racconta la stessa Questura di Napoli su Facebook. Pensare che, quando era solo un cucciolo, nessuno avrebbe scommesso su di lui. Invece, acquistato da un medico in un allevamento e poi donato alla Polizia perché il figlio era allergico, è diventato ben preso un temibilissimo poliziotto a quattro zampe.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo