Fino a 10 anni di carcere per chi maltratta gli animali, nuova legge in Grecia

Fino a 10 anni di carcere per chi maltratta gli animali, nuova legge in Grecia
Autore:
Cani.com
20 Novembre 2020

Si può arrivare a scontare anche 10 anni di carcere. È quanto previsto dalla nuova legge votata all’unanimità dal parlamento greco, riguardante i maltrattamenti degli animali. La precedente risultava essere troppo morbida, per cui adesso si è ritenuto opportuno prevedere punizioni molto più severe per chi si macchia di abusi sui nostri amici a quattro zampe e non solo.

Fino a 10 anni di carcere per chi maltratta gli animali, nuova legge in Grecia

Stando a quanto riportato da greenme.it, a secondo della gravità del reato - si parla di abusi gravi come “avvelenare, impiccare, bruciare o mutilare animali” - la detenzione varia da 1 a 10 anni. Rimane anche la sanzione, che aumenta arrivando fino a 15 mila euro. Soldi che saranno utilizzati a favore degli animali stessi, per creare nuovi rifugi, migliorare quelli già esistenti o per le cliniche veterinarie. Inoltre, la nuova legge prevede la possibilità di togliere l’animale eventualmente in possesso della persona che ha compiuto il reato e anche impedirgli di prenderne altri in futuro.

Si tratta di “un messaggio forte - afferma il ministro dell’agricoltura Makis Voridis, che ha introdotto la legge - inviato dal parlamento alla società”. E questo in seguito ad alcuni gravi episodi di maltrattamento accaduti in territorio greco, ovvero l’impiccagione e la castrazione di un cane e l’accoltellamento e il picchiare a colpi di sbarra di metallo di un altro.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo