Mangiare sano: una piccola guida alimentare per i nostri amici a quattro zampe

Mangiare sano: una piccola guida alimentare per i nostri amici a quattro zampe
07 Giugno 2013

Cibi vietati ai cani: avanzi della tavola di qualsiasi natura e genere (poi non cascate dalle nuvole, se al cane viene la diarrea emorragica dopo aver mangiato cotechino, salame, pandoro e quant’altro: in questi casi, è stato il cibo non corretto a provocare tutti i guai, non il cambio di stagione o altro); sughi, fritti, ragù e affini, cioccolato (è un veleno per il cane), leguminose (provocano flatulenza), patate (troppo ricche di amidi, si prescrivono nella dieta solo in situazioni particolari); cipolle e aglio (causano una forma di anemia emolitica potenzialmente fatale); ossa (il primo che dice che gliele dà al cane e non è mai successo niente, è ufficialmente invitato a vedere lo svuotamento manuale di un cane in blocco intestinale da ossa o ad assistere a un intervento di enterectomia per asportazioni delle suddette o a un intervento di perforazione intestinale, sono sicuro che cambierete idea nel giro di tre secondi); funghi, uva e uvetta, dolci di qualsiasi tipo e genere (a meno che non vogliate poi essere responsabili del diabete mellito del vostro cane), alcolici.

 

Mangiare sano: una piccola guida alimentare per i nostri amici a quattro zampe

Spero che questa piccola guida possa essere di aiuto a tutti gli amici cinofili di tutta Italia, ma ricordate che dovete in caso di necessità rivolgervi a un professionista o al vostro veterinario

 

Alessandro Iozzelli

Istruttore cinofilo nazionale CSEN ed educatore cinofilo 3° livello FISC 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo