Obesità animale correlata a quella umana

Obesità animale correlata a quella umana
01 Dicembre 2010

Una nuova ricerca, condotta su oltre 20 animali ci dice addirittura che l'epidemia di obesità che appesantisce il genere umano sta investendo anche gli animali più prossimi all'uomo: quelli domestici, e quelli selvatici che vivono in prossimità di esseri umani. Segno che, probabilmente, la causa dell'allungarsi del girovita non è legata solo ad una dieta sbagliata e al poco esercizio fisico, ma anche a fattori ambientali. L'autore della ricerca, un biostatistico presso l'Università britannica di Alabama a Birmingham, ha misurato i cambiamenti di peso di un ampio campione di, gatti e cani domestici, topi selvatici e cittadini. Non sappiamo perché questi aumenti si siano verificati, in gioco potrebbero esserci fattori meno evidenti. Ad esempio, delle tossine che disturbano il sistema endocrino, o agenti patogeni che potrebbero avere un effetto diffuso sul metabolismo dei mammiferi.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo