Cagna in calore: ecco come gestirla

Cagna in calore: ecco come gestirla
Autore:
Cani.com
15 Febbraio 2017

Un periodo particolare da riuscire a gestire al meglio, per chi possiede un cane femmina, è sicuramente quello del calore. Ecco di seguito 5 consigli utili, per evitare problemi di qualsiasi tipo.

1. Documentarsi

Soprattutto se è la prima volta che vi prendete cura di una cagna e non avete, quindi, un’esperienza diretta di come possa vivere il calore, documentatevi il più possibile (nel nostro articolo i segnali del suo arrivo e le sue fasi), magari chiedendo consigli a un esperto. Ogni razza presenta caratteristiche diverse e le volte in cui, in un anno o per la prima volta, compare il calore dipende molto anche dalla taglia del cane. Più vi informate, più sarete pronti a gestire questo periodo particolare della vostra amica a quattro zampe.

2. Acquistare mutandine per cani

Ci sarà un momento in cui la vulva della cagna si gonfierà e avrà uno scarico sanguinante proprio come avviene nelle donne. Motivo per cui, specialmente se il cane vive in casa e non volete che sporchi divani, tappeti o quant’altro, è consigliabile comprare per tempo delle mutandine specifiche per animali. Ovviamente, è bene anche abituarlo gradualmente a indossarle. Ricordatevi: le mutandine non vanno messe troppo strette (non si evitano così accoppiamenti indesiderati) e vanno regolarmente cambiate. 

Cagna in calore: ecco come gestirla

3. Abbiate tanta pazienza e non innervositevi

Anche la cagna più buona e ubbidiente, in questo periodo, potrebbe andare incontro a sbalzi d’umore. Non innervositevi, quindi, se la vedete più aggressiva o agitata, anche alla presenza di altri animali in casa. È normale e, quando il calore passerà, ritornerà la vostra cagnolina di sempre. Lasciatela tranquilla ed evitate che gli altri possano infastidirla ancora di più.

4. Evitare parchi e giardini, e non lasciatela mai sola con un maschio

Se non volete che una moltitudine di maschi vi segua, evitate in questo periodo di portare la vostra cagnetta al parco e, quando siete a passeggio, tenetela sempre al guinzaglio, così da riuscire a sorvegliarla meglio ed evitare “l’attacco” di un qualche altro quattro zampe. Inoltre, lasciarla in giardino in pieno calore potrebbe più facilmente attirare gli altri cani del circondario ed esporla così, nonostante cancelli e recinzioni, a gravidanze indesiderate. Un cane che avverte la presenza di una cagna in calore perde, infatti, la testa e farebbe di tutto per raggiungerla. Anche in casa, quindi, separate la vostra cagnolona da altri eventuali cani maschi interi.

5. Valutate la sterilizzazione

Se non avete intenzione di fare accoppiare la vostra cagnolona e se vedete che il periodo del calore non è così facile da gestire, potreste in accordo con il vostro veterinario di fiducia valutare la possibilità di farla sterilizzare. In questo modo eviterete, anche, il problema delle gravidanze isteriche e, a lungo andare, la comparsa nell’animale di tumori mammari.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo