vocabolario canino

Chi vive con un animale domestico sa quanto la sua presenza possa aiutare. Ritengo che il ritorno all’alterità animale sia qualcosa di fisiologico, di naturale. L’uomo è...

Vorrei riprendere un argomento molto trattato, che spesso altro non fa che generare confusione.
Da notare l’uso del verbo “addomesticare”. Di derivazione latina, il verbo nasce da “domesticus”, che significa “appartenente alla casa”.

Nella carriera di ogni educatore cinofilo, ci si trova spesso di fronte a proprietari che confondono l’addestramento con l’educazione, a volte addirittura convinti che i...

Il manifesto delle correnti ultragentilistiche ricusa l'uso di metodi che presuppongano il concetto di gerarchia. Anzi, parole come DOMINANZA e SOTTOMISSIONE vengono abiurate e...

In ambito cinofilo e in un ipotetico “approccio didattico” al cane, educazione e addestramento sono due cose profondamente diverse.

È la parte più interna del mantello e ha il compito di proteggere dal freddo e dall’acqua il cane; è l’insieme di peli corti e folti.
Lo standard è l’insieme delle caratteristiche fisiche e comportamentali che definiscono una razza. Nello standard viene descritto l’aspetto dell’esemplare e vengono indicate le...
Rappresenta la velocità di reazione agli stimoli esterni. Un cane è di grande temperamento quando le sue reazioni sono molto celeri, è dal carattere vivace, sveglio, attivo,...
Capacità a resistere agli stimoli negativi sia fisici che psichici. Un cane ha tempra quando sa resistere a una situazione spiacevole come la fatica o la paura. Non sono...