rss fb twitter

Cane di razza: Cane nudo

Razza non pericolosa
razza non pericolosa
Razza non riconosciuta Enci
razza non riconosciuta enci
Categoria Enci:
Cani da compagnia
Descrizione: 
E’ un cane di media taglia: la statura delle tre varietà parte dai 25 centimetri fino a raggiungere i 55; il suo peso si aggira sui 4-8 chilogrammi.
La corporatura è compatta, armoniosa, con un corpo ben equilibrato in tutte le tue parti con una lunghezza lievemente maggiore al garrese. Il torace è ampio, spalle muscolose e piane.
La struttura muscolare e ossea è molto sviluppata; gli arti sono paralleli, rettilinei e di lunghezza media; i piedi sono allungati.
Il movimento è veloce, distinto e a lunghi passi.
La testa è ampia ed energica, dall’aspetto molto distinto ed elegante; si riduce in prossimità del muso; lo stop non è ben evidenziato con le narici paralleli e ben aperte. Il tartufo è di vari colori a seconda del colore del mantello: rosa o marrone nei soggetti color carne; scuro nei soggetti scuri e macchiato in quelli con il mantello macchiettato.
La sua dentatura è regolare, energica, a forbice e completa nel numero.
Il collo è arrotondato e allungato, muscoloso e molto compatto.
I suoi occhi sono minuscoli, a mandorla, scuri o in taluni casi gialli; dimostrano l’intelligenza e furbizia dell’animale
Le orecchie sono a rosa, erette, grandi e allungate. La coda è fine, posizionata bassa e allungata.
La sua pelle è liscia, glabra e gradevole al tatto; ha peli soltanto sulla testa o sulla coda. La pelle è di colore grigio elefante, grigio macchiato di rosa, color carne macchiato di grigio o di nero. Spesso capita che il suo corpo tremi: questa reazione è provocata dalla labilità nervosa e dal bisogno di calore.
Nazionalità: 
Non certa.
Origine: 
L’origine di questa razza non è molto sicura ed è valutata come una delle razze più remote che ci siano. Forse trasportato dall'Africa al Messico nel XVII secolo; conosciuto anche con il nome di Canis africanus. Originariamente, i selvaggi lo allevavano e si nutrivano della sua carne e lo gradivano molto. Gli antichi consideravano questa razza come “l’inviato di Dio” e pensavano che il compito della stessa fosse di condurre i morti verso la loro dimora oltre vita. In Europa questo cane è sempre stato piuttosto raro, essenzialmente dovuto al fatto che si adatta maggiormente ai climi freddi o mediterranei; sono molto conosciuti e popolari in Messico, Guatemale e Africa. Questa razza è presente in tre dimensioni: piccola che è utilizzata come cane da compagnia, media e grande che è utilizzata come cane da guardia.
Carattere: 
E' un cane allegro, emotivo, coccolone, introverso, riservato e distinto. Si affeziona da subito alla propria famiglia; ama giocare con i bimbi. Con le persone che non conosce è molto riservato, sospettoso e li scruta in ogni loro movimento. Il carattere è analogo a quello del “Cane Nudo Peruviano”.
Utilizzazione: 
Questa razza è divisa in tre varietà che si differenziano in base alle loro dimensioni: la piccola taglia è utilizzata solamente come cane da compagnia mentre la media e la grande come guardiano di casa.
Note: 
Diffuso solamente in Messico. La mancanza del pelo fa ammalare molto spesso questo cane; non tollera i climi freddi perché non riesce a resistere alle basse temperature. Nel caso di alte temperature si scotta facilmente. Il pelo, in forma di ciuffi, è presente soltanto sul cranio, nei pressi della bocca e della coda. Le femmine possono essere più allungate rispetto ai maschi. Difetti: arti troppo corti non sono ricercati e tollerati; testa eccessivamente ampia; occhi grandi, tondi e sporgenti e di colore troppo chiaro; collo allungato spropositatamente; misure e colori differenti da quelle sopra descritte; carattere introverso o violento; pelo su tutto il corpo; prognatismo.