Grand Bleu de Gascogne

Descrizione



Il Grand Bleu de Gascogne è un cane di antica razza di media-grande taglia, originario della Guascogna nel Sud-ovest della Francia. I cacciatori francesi definirono il Grand Bleu de Gascogne “il più imponente e nobile segugio del mondo” dotato di ottimo olfatto. Fu addestrato in modo da ottenere un segugio resistente, affidabile in grado di inseguire con facilità lupi, cinghiale, orso, lepri e qualsiasi selvaggina di grossa taglia.

Caratteristici sono il colore del mantello, interamente macchiettato (nero e bianco) con riflessi blu ardesia; la sua espressione imponente e di grande nobiltà oltre che la testa francese. Gli occhi hanno una colorazione scura, leggermente ovali e molto espressivi; due macchie nere coprono interamente le lunghissime orecchie e circondano gli occhi; la coda è piuttosto grande e portata a sciabola.

Il Grand Bleu de Gascogne è una razza docile, tranquilla e affettuosa; è un grande lavoratore dal carattere calmo anche se a volte risulta essere pigro. È facile da comandare e quindi da addestrare; molto portato per la caccia ed è dotato di forte istinto per la muta. Grazie alla caratteristica voce accentuata che possiede, riesce a far capire al cacciatore la direzione della preda.

CONDIVIDI



Grand Bleu de Gascogne cucciolo



Grand Bleu de Gascogne Cucciolo

Nazionalità



Francia.

Origine



E’ una razza molto remota, importata in Gallia dal popolo fenicio; originario della Guascogna.
In seguito quel segugio venne incrociato con il Bloodhound e tutt’ora si riconoscono alcune caratteristiche di questo cane tra cui l’olfatto.
Prende il nome dal paese d’origine e dal colore del mantello, il quale da lontano potrebbe sembrare blu.
Non è molto popolare e conosciuta né all’interno del territorio natio né al di fuori dello stesso.

Grand Bleu de Gascogne Adulto



Grand Bleu de Gascogne Adulto

Carattere



E' un cane ostinato e grintoso, appassionato al suo lavoro, coccolone ed elegante.
È molto dolce, premuroso, calmo, abbastanza pigro ma molto equilibrato.
È molto coraggioso e non si preoccupa di chi si trova davanti; verso l’uomo non è mai mordace.
Molto ubbidiente e facile da addestrare. Molto attaccato al proprio padrone.

Standard di Razza



ASPETTO GENERALE
Cane di razza antica, eminentemente di tipo francese per la testa, il mantello e l’espressione. È imponente, e dà l’impressione di forza tranquilla e di grande nobiltà.

COMPORTAMENTO-CARATTERE
Comportamento: di olfatto finissimo; dotato di voce da urlatore dai toni gravi. Molto diligente nel suo modo di cacciare. Si aggrega istintivamente in muta.
Carattere: calmo; ubbidisce facilmente.

TESTA
REGIONE DEL CRANIO: cranio, visto davanti, leggermente bombato e non troppo largo; occipite marcato.
Visto da sopra, la parte posteriore del cranio è ovale.
La fronte è piena. Stop poco marcato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo nero, ben sviluppato; narici ben aperte.
Labbra abbastanza cadenti, ricoprono bene la mascella inferiore e danno all’estremità del muso un profilo quadrato.
La commessura è ben marcata senza essere lassa.
Canna nasale lunga come il cranio, forte, leggermente montonina.
Mascelle chiusura a forbice.
Incisivi impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Guance asciutte; la pelle vi forma una o due pliche.
Occhi di forma ovale, sembrano un po’ infossati fra le palpebre spesse, bruni.
La palpebra inferiore è talvolta un po’ rilasciata. Espressione dolce e un po’ triste.
Orecchi caratteristici del cane blu; fini, arrotolati, terminano a punta e devono poter sorpassare l’estremità del tartufo. L’orecchio è stretto all’inserzione che è ben al di sotto della linea dell’occhio.

COLLO
Mediamente lungo; superiormente un po’ arcuato; giogaia sviluppata.

CORPO
Dorso piuttosto lungo ma ben sostenuto.
Rene ben inserito.
Groppa leggermente obliqua; fa risaltare le anche.
Torace lungo, largo; discende a livello dei gomiti: petto aperto.
Costole mediamente arrotondate e lunghe.
Fianco piatto e ben disceso.

CODA
Piuttosto grossa, talvolta un po’ spigata;arriva alla punta del garretto; inserzione forte; portata a sciabola.

ARTI
ANTERIORI: nell’insieme anteriore possente.
Spalla abbastanza lunga e muscolosa, ben obliqua.
Gomiti aderenti.
Avambraccio di forte ossatura; tendini sporgenti.
Piedi d’un ovale poco allungato; dita secche e chiuse: cuscinetti e unghie neri.

POSTERIORI: nell’insieme posteriore solido.
Coscia lunga e muscolosa.
Garretto largo, leggermente angolato, ben disceso.
Andatura regolare e disinvolta.
PELLE
Abbastanza spesse, elastica. Nera o molto marmorizzata di macchie nere, mai del tutto bianca. Mucose nere.

MANTELLO/PELO
Corto, abbastanza grosso, ben fitto.

COLORE
Tutto moschettato (nero e bianco), che dà un riflesso blu ardesia, con o senza macchie nere più o meno estese.
Due macchie nere sono generalmente poste ai due lati del capo ricoprendo gli orecchi, circondando gli occhi e arrestandosi alle guance.
Non si riuniscono sulla sommità della testa: vi lasciano uno spazio bianco in mezzo al quale si trova frequentemente una piccola macchia nera, di forma ovale, tipica della razza.
Due focature più o meno vivaci compaiono sopra l’arcata sopracciliare dando l’aspetto “quattroeuillé” agli occhi.
Vi sono pure focature alle guance, labbra, la parte interna degli orecchi, agli arti e sotto la coda.

TAGLIA
Altezza al garrese: Maschi: da 65 a 72 cm e Femmine: da 62 a 68 cm.

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata difetto che verrà penalizzato a seconda della sua gravità. Testa: troppo corta. Cranio troppo piatto o troppo stretto. Orecchie attaccate alte; corte; insufficientemente arrotolate. Tronco: mancanza di volume. Linea superiore molle. Groppa avvallata .Coda deviata. Arti: ossatura insufficientemente sviluppata. Spalla diritta. Piede molle. Garretti chiusi visti da dietro. Pelo: troppo fine e raso .Comportamento:sSoggetto pauroso.

DIFETTI ELIMINATORI • Mancanza di tipo • Mantello diverso da quello voluto dallo standard • Occhio chiaro • Grave malformazione anatomica • Tara invalidante individuabile • Soggetto pauroso o aggressivo • Prognatismo.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali, completamente discesi nello scroto.

Grand Bleu de Gascogne



Grand Bleu de Gascogne

Utilizzazione



Grande cacciatore di lupi, cinghiale, orso, ricercatore di lepri e qualsiasi selvaggina di grossa taglia; ideale come cane da seguito.
È molto dotato dal punto di vista olfattivo e capace di scovare la preda senza grossa difficoltà.

Alimentazione



L’alimentazione va regolata in base alle attività che un cane svolge e quindi per i Grand Bleu de Gascogne che vengono usati per la caccia la razione va aumentata notevolmente. Si consiglia di dividere la razione giornaliera in tre portate durante il giorno per i cuccioli ed in due portate per gli adulti.

Grand Bleu de Gascogne



Grand Bleu de Gascogne

Note



Difetti: misure e colori differenti da quelli sopra descritti; carattere introverso o violento; prognatismo; criptorchidismo; movenza irregolare; cranio piano; orecchie troppo alte; occhi non scuri.

Fan Page



Tutte le razze di cani:

Cerca e Scopri le Razze

Visualizza tutte le schede di razza

Cuccioli in vendita

Le migliori foto di cani sul web

Meticcia
Meticcia
Pastore Tedesco