In Toscana gli ospedali aprono le porte ai quattro zampe

In Toscana gli ospedali aprono le porte ai quattro zampe
Autore:
Cani.com
07 Febbraio 2018

Gli ospedali toscani aprono le porte ai visitatori a quattro zampe. Una novità che permetterà ai pazienti di beneficiare della vicinanza dei propri amici a quattro zampe, solitamente tenuti alla larga dalle corsie.

In tutti i presidi ospedalieri dell’Azienda sanitaria Toscana Centro, i degenti potranno ricevere le visite dei propri animali da compagnia, cani o gatti che siano, seguendo alcune precise regole. Innanzitutto - si legge in un articolo pubblicato su 105.net - dovranno presentare una richiesta al reparto di degenza, così che i medici possano valutare la compatibilità. Dopodiché, i quattro zampe potranno essere accolti in corsia solo durante gli orari di visita, necessariamente avvalendosi di trasportini, museruole e guinzagli.

In Toscana gli ospedali aprono le porte ai quattro zampe

Potranno accedere agli ospedali cani e gatti ma anche altri animali di piccola taglia. L’importante è che siano iscritti all’anagrafe animale e che siano coperti, per ragioni di sicurezza, da una polizza assicurativa che copra danni a terzi e cose.

Non è la prima volta che gli ospedali italiani aprono le porte ai nostri amici a quattro zampe. In alcune regione questa è una realtà già consolidata, altre vi si stanno affacciando da poco. Intanto le iniziative di Pet therapy tra le corsie stanno sempre più prendendo piede. D’altra parte, sono piuttosto noti i benefici che gli animali riescono ad apportare l’uomo.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo