Scottish Terrier

Descrizione



Lo Scottish Terrier è un cane di taglia piccola che deve la sua fama ad una pubblicità di whisky, insieme al West Highland White Terrier. Da qui è diventato molto apprezzato nei paesi anglofoni, fino ad arrivare alla Casa Bianca. Si dice infatti che Roosvelt ne possedesse uno, mentre Bush addirittura due. Altri proprietari famosi furono la Regina Vittoria e moltissimi personaggi del mondo dello spettacolo: da Humprey Bogart a Bette Davis e Liza Minnelli.

Si tratta di un cane rustico e campagnolo, con l'esigenza di vivere il più possibile all'aperto
E' indispensabile strippare spesso questa razza a causa del suo pelo duro.

Lo Scottish è inoltre un cane robusto, che non si ammala facilmente. Vanno tenute sotto controllo, ovviamente, le malattie genetiche, tutte rilevabili con gli appositi test: quindi, se intendete prendere un cucciolo, chiedete sempre se i genitori sono stati testati.
A colpire questa razza sono la malattia di Von Willebrand, la sindrome di Cushing (nei cani anziani), glishunt epatici e l’osteopatia cranio-mandibolare (che compare nei cuccioli, fortunatamente curabile).
Tutte queste patologie hanno un’incidenza decisamente bassa nello Scottish, che invece viene colpito piuttosto frequentamente dal cosiddetto “Scottie cramp”, legato, pare, ad un eccessivo accumulo o da una carenza di neurotrasmettitori (in particolare sembra implicata la serotonina) che causano un disturbo nei segnali inviati tra il cervello ed i muscoli.
 

CONDIVIDI



Scottish Terrier cucciolo



Scottish Terrier Cucciolo

Nazionalità



Gran Bretagna.

Origine



Questa razza è stata creata in Scozia nel 1700: è sempre stata abituata a climi impervi; per questo, per verificare la purezza della razza, si guardava molto alla sua fisicità, cioè coraggio, energia, lestezza, robustezza, più che all’estetica.
Piano piano ci si incominciò a preoccupare anche al suo aspetto esteriore, così che lo si rese un cane altezzoso e elegante.
All'origine era chiamato Aberdeen Terrier, poi fu incrociato con varie razze, che lo portarono all’attuale.
È un cane molto abile nella caccia, avendo questa caratteristica nel DNA.
Lo standard attuale è del 1890 e successivamente venne creato il circolo dei fans.

Scottish Terrier Adulto



Scottish Terrier Adulto

Carattere



E' un cane allegro, vispo, temerario e caparbio, molto intelligente; è molto protettivo e coccolone con le persone della famiglia: con chi non conosce tende a essere un po’ scontroso, ma se coccolato, diventerà subito docile.
Se percepisce persone pericolose, avvisa immediatamente il suo padrone. È un cane molto altezzoso, fiero di se stesso, molto pieno di sé.
E' abbastanza emotivo, per cui bisogna effettuare un addestramento non troppo severo.
È un cane che non ha bisogno di cure specifiche, perché è estremamente autonomo.
Adora il suo padrone: lo segue attentamente, lo cura, esegue tutti i suoi ordini, è un ottimo cane da compagnia e anche da passeggio.
Adora i bambini ed è un grande giocherellone; non abbaia spesso.
Gli piace molto giocare all’aria aperta: risulterà difficile tenerlo a bada perché è molto caparbio e ostinato, ma basterà un po’ di autorità per farlo tornare in riga.

Standard di Razza



ASPETTO GENERALE
Massiccio, di taglia adeguata per il lavoro in tana, il che preclude cani dal corpo eccessivamente pesante, a gambe corte, ma svelto e che suggerisce l’idea di gran potenza e attività riunite in una taglia ridotta.
La testa dà l’impressione d’essere lunga rispetto alla mole del cane.
Molto agile e attivo nonostante le sue gambe corte.

PROPORZIONI IMPORTANTI
Cranio e muso hanno la stessa lunghezza.

COMPORTAMENTO E CARATTERE
Leale e fedele. Dignitoso, indipendente e riservato, ma coraggioso e molto intelligente. Audace, ma mai aggressivo.

TESTA
Lunga senza essere sproporzionata alla taglia del cane. Portata su di un collo muscoloso di moderata lunghezza che mostri qualità.
REGIONE DEL CRANIO: cranio quasi piatto. È tanto lungo da consentire una bella larghezza e tuttavia sembrare stretto.
Stop leggero ma ben definito fra cranio e muso all’altezza degli occhi.
REGIONE DEL MUSO: tartufo nero. Grande e, vista di profilo, la linea tra la punta del tartufo e il mento, appare inclinata verso il dietro.
Muso di solida costruzione e profondo nell’insieme.
Mascelle/Denti: denti grandi con perfetta e regolare chiusura a forbice; cioè con i denti superiori che a stretto contatto si sovrappongono agli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Guance: le ossa delle guance non devono essere sporgenti.
Occhi a mandorla, bruno scuro, piazzati abbastanza distanti, ed ben inseriti sotto l’arco sopraccigliare, con espressione intelligente e penetrante.
Orecchi di taglio netto, di spessore sottile, appuntiti, eretti e piazzati in cima al cranio, non troppo ravvicinati fra di loro.
Orecchi grandi, con la base larga, sono altamente indesiderabili.

COLLO
Muscoloso e di moderata lunghezza, mostrante qualità.

CORPO
Linea superiore diritta e orizzontale.
Dorso proporzionatamente corto e molto muscoloso.
Reni muscolosi e forti.
Torace piuttosto ampio e sospeso tra gli anteriori.
Costole ben cerchiate che si appiattiscono per dare profondità al torace e sono ben portate verso il posteriore.
Cassa toracica ben saldata al posteriore.

CODA
Di media lunghezza tanto da dare al cane un aspetto bilanciato.
Grossa alla radice si assottiglia in punta. Inserita con portamento diritto o con una leggera curva.

ARTI
ANTERIORI: sterno ben posizionato fra gli anteriori.
Spalla: lunga, obliqua.
Gomiti: non devono essere deviati in fuori o posizionati sotto il corpo.
Avambraccio: diritto, con buona ossatura.
Metacarpo: diritto.
Piedi anteriori: di buona misura, con buoni cuscinetti, dita ben arcuate e serrate; i piedi anteriori leggermente più grandi dei posteriori.

POSTERIORI: notevolmente possenti in rapporto alla taglia del cane. Grandi e ampie natiche.
Cosce lunghe.
Ginocchia ben angolate.
Garretti corti e robusti, non deviati in fuori né in dentro.
Piedi posteriori di buona misura, con buoni cuscinetti, dita ben arcuate e serrate; i piedi posteriori leggermente più piccoli degli anteriori.
Andatura sciolta e libera, diritta sia davanti che dietro, con spinta dal posteriore e un passo sempre regolare.

MANTELLO/PELO
Il pelo, aderente, ha due strati: il sottopelo corto, lanoso e denso; il pelo di superficie duro, “fil di ferro” e spesso; il loro insieme forma una copertura resistente alle intemperie.

COLORE
Nero, grano o “brindle” di ogni tonalità.

TAGLIA
Altezza al garrese: 25 – 28 cm.
Peso 8,5 – 10,5 kg.

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità, e alle conseguenze sulla salute e il benessere del cane.

DIFETTI ELIMINATORI 
Cane aggressivo o eccessivamente timido.
Qualsiasi cane che mostri in modo evidente anomalie fisiche o comportamentali sarà squalificato.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Scottish Terrier



Scottish Terrier

Utilizzazione



Cacciatore di volpi, tassi, lontre e conigli selvatici. Oggi è un dolce e simpatico cane da compagnia un attento cane guardiano della casa.
La sua figura è stata usata in molte riproduzioni.

Alimentazione



Necessita di circa 200 grammi di carne ogni giorno, insieme a riso e verdure. Deve essere completa, equilibrata, senza farlo appesantire troppo, altrimenti si potrebbe danneggiare la sua salute fisica.

Scottish Terrier



Scottish Terrier

Note



Ha bisogno di essere sottoposto a stripping almeno due volte all'anno e il mantello va spazzolato continuamente.
Per mantenerlo in buona salute è preferibile mantenerlo in allenamento, facendogli fare lunghe passeggiate.

Tutte le razze di cani:

Cerca e Scopri le Razze

Visualizza tutte le schede di razza

Cuccioli in vendita

04/12/19
04/12/19

Le migliori foto di cani sul web

Beagle
Maltese
Labrador Retriever