Welsh Terrier

Descrizione



Affettuoso, obbediente, facile da gestire, questo simpatico terrier è di natura allegra e pieno di vita.
Raramente pauroso, è pieno di brio ed intrepido ma assolutamente non aggressivo, sebbene in qualsiasi occasione sia capace di farsi rispettare se necessario.

Un cane polivalente – Nel Regno Unito il Welsh è considerato come uno dei “mastini” della grande famiglia dei Terrier.
Per le sue origini “da utilità”, è un terrier di grande disponibilità, capace di adattarsi con brio a numerose discipline, cacciatore, da riporto, terrier duro e puro.
È indispensabile, al momento del suo arrivo nella vostra casa, mettere i puntini sulle “i” perché non manca di tempra e di sostanza.
Corto e possente – Spesso confuso con l’Airedale o addirittura con il Fox Terrier nero e focato, a confronto con questi ultimi il Welsh è più possente.
Risponde perfettamente alla definizione di “piccolo e robusto”, con un corpo corto, quadrato, muscoloso e possente al tempo stesso.
La sua conformazione generale è quindi quella di un terrier da lavoro, anche se numerosi soggetti di questa razza brillano sulle passerelle dei ring d’onore delle esposizioni canine.
Infine gli estimatori della razza gli riconoscono un condensato di tutto ciò che si può ricercare in un cane. 

CONDIVIDI



Welsh Terrier cucciolo



Welsh Terrier Cucciolo

Nazionalità



Gran Bretagna.

Origine



Presentato per la prima volta nel 1885, ma conosciuto da molto più tempo.
Discendente dell'Airedale, incrociato con altri Terrier.
La razza si creò nel Nord del Galles anche se la storia delle sue origini non è conosciuta.
Al giorno d'oggi è molto diffuso in Gran Bretagna, però è conosciuto anche all'estero; in Italia è ben allevato.

Secondo il parere degli studiosi britannici si tratta di una razza molto antica. Il suo esordio ufficiale in esposizione risale all’anno 1885. Subito dopo la sua apparizione in una manifestazione cinofila venne fondato il primo Club di razza, il quale nel 1886 ottenne il riconoscimento dal Kennel Club inglese.
Non mancano tuttavia le citazioni che segnalano la presenza di questo cane agli inizi dell’Ottocento.
Questo terrier, per farsi conoscere, ha dovuto attendere molti più anni degli altri terrier, ciò sta a significare che i suoi allevatori hanno stentato ad uscire dall’isolamento dei territori di origine, per far conoscere questi animali.
Se non fosse stato seguito questo atteggiamento, sicuramente la razza avrebbe avuto il riconoscimento e sarebbe stata conosciuta da molti appassionati cinofili molti anni prima.
In Inghilterra viene tuttora impiegato nella caccia alla volpe insieme ai “Foxhound” e ai selvatici nocivi.

Welsh Terrier Adulto



Welsh Terrier Adulto

Carattere



E' un cane allegro, vispo, coccolone, docile ai comandi e temerario.
Adora il padrone ed è aggressivo con chi non conosce.
Si può definire anche orgoglioso e combattivo, non provoca risse, ma sa difendersi se viene provocato.
Ama muoversi.

E' un cane orgoglioso e combattivo, il Welsh ha un comportamento tipicamente terrier.
È molto affettuoso e docile con i suoi padroni.
Non è mai rissoso, ma è pronto a reagire se attaccato, giacché mantiene una buona dose di aggressività, tanto da partecipare ancora in molti Paesi a prove di lavoro in tana.
Sempre vivace e gaio, di grande tempra, sportivo.
Per mantenere pulito e in ordine il suo mantello ed il suo aspetto estetico basta seguire i suggerimenti dati per gli altri terriers.

Standard di Razza



ASPETTO GENERALE
Brillante, laborioso, ben proporzionato e compatto.

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Affettuoso, obbediente e facile da gestire. Allegro e vivace, raramente di natura timida.
Sportivo e coraggioso ma decisamente non aggressivo, sebbene sempre capace di difendersi quando è necessario.

TESTA
REGIONE DEL CRANIO: cranio piatto, di moderata ampiezza fra gli orecchi. Stop non troppo marcato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo nero.
Muso di media lunghezza fra lo stop e la punta del tartufo.
Mascelle/Denti: mascelle potenti, nettamente delineate, piuttosto profonde e di buona presa; forti, con perfetta, regolare chiusura a forbice, cioè con i denti superiori che si sovrappongono strettamente agli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Occhi relativamente piccoli, scuri, dall’espressione che rivela il temperamento. Un occhio rotondo, pieno non è desiderabile.
Orecchi a forma di V piccoli, dalla cartilagine non troppo sottile, inseriti abbastanza alti, portati in avanti e aderenti alle guance.

COLLO
Di moderata lunghezza e spessore, leggermente arcuato, s’inserisce elegantemente nelle spalle.

CORPO
Dorso corto Rene forte Torace buona profondità e moderata larghezza. Costole ben cerchiate.

CODA
Prima era generalmente tagliata.
Tagliata: bene inserita. Portata eretta ma non troppo gaiamente.
Non tagliata: ben inserita. Portata eretta ma non troppo gaiamente.
In armonia generale col resto del corpo.

ARTI
ANTERIORI: spalla lunga, obliqua e ben all’indietro.
Gomito: perpendicolare al corpo.
Movimento sciolto ai fianchi.
Avambraccio: arti diritti e muscolosi, con buona ossatura.
Metacarpi diritti e potenti.
Piedi anteriori: piccoli, rotondi e da gatto.

POSTERIORI: forti cosce muscolose, di buona lunghezza.
Metatarsi: garretti 0ben angolati, ben discesi e provvisti di buona ossatura.
Piedi posteriori piccoli, rotondi e da gatto.
Movimento: anteriori e posteriori avanzano diritti e paralleli.
I gomiti si muovono, liberamente, perpendicolari al corpo, e le ginocchia non deviano in dentro né in fuori.

MANTELLO/PELO
Duro, ruvido, molto fitto e abbondante. Non desiderabile un pelo senza sottopelo.

COLORE 
Preferito il nero e fuoco; o nero grizzle e fuoco, senza pennellature nere sulle dita. Il nero sotto i garretti decisamente indesiderato.

TAGLIA
Altezza al garrese. Non eccedente i 39 cm. Peso 9 – 9,5 kg.

DIFETTI
Qualsiasi deviazione dai punti di cui sopra dovrebbe essere considerata difetto, e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità, e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane, e sulla capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.

DIFETTI ELIMINATORI
Cane aggressivo o eccessivamente timido.
Ogni cane che presenti chiaramente anomalie fisiche o comportamentali, sarà squalificato.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Welsh Terrier



Welsh Terrier

Utilizzazione



Cacciatore di tana in passato; oggi è soprattutto un dolce cane da compagnia. Grande avvisatore. In Gran Bretagna viene utilizzato anche come cacciatore di volpe con i Foxhound e i Selvatici nocivi.

Alimentazione



Per mantenere il vostro cane in forma è importante optare per un alimentazione equilibrata e bilanciata.
Esistono dei mangimi pronti adatti alle esigenze sia del cane e che non gli faranno mancare nulla.
La scelta tra mangimi pronti e pasti fatti in casa va fatta tenendo presente che i mangimi sono equilibrati alle esigenze del cane ma meno appetitosi, mentre i pasti fatti in casa sono più graditi ma comportano il rischio di un errato apporto calorico e di un alimentazione scorretta.
Le razioni vanno quantificate in base all'attività e alla taglia del cane.

Welsh Terrier



Welsh Terrier

Note



Adatto alla vita di appartamento. Necessita di frequenti spazzolature e di stripping, due o tre volte in un anno.

Tutte le razze di cani:

Cerca e Scopri le Razze

Visualizza tutte le schede di razza

Cuccioli in vendita

Le migliori foto di cani sul web

Springer Spaniel
Springer Spaniel
Springer Spaniel