Insegnare l'inchino al cane

Insegnare l'inchino al cane
Autore:
Cani.com
09 Marzo 2016

Una volta insegnati i comandi basi al proprio amico a quattro zampe, è possibile sbizzarrirsi nell’insegnamento di tanti altri comportamenti, più o meno divertenti. Uno tra questi, “l’inchino”. Come insegnarlo?

Perché Fido possa impararlo occorre munirsi di qualche premietto appetitoso e - come per qualsiasi cosa - di un po’ di pazienza, anche se spesso alcuni esemplari propongono da soli questo tipo di comportamento. Meglio utilizzare come premio del cibo naturale: ad esempio, un po’ di carne, qualche würstel oppure dei pezzetti di formaggio.

Tenere il premietto tra le dita e metterlo sotto il naso di Fido per poi, molto lentamente, scenderlo fino a terra e spingerlo verso l’interno formando una L, in modo che il quattro zampe debba inchinarsi in avanti per riuscire a prenderlo. Non appena compie tal gesto, dire “Bravo!” e dare la ricompensa. 

Insegnare l'inchino al cane

Se ciò viene ripetuto più volte, all’inizio con il boccone in mano, il quattro zampe a poco a poco diventerà sempre sciolto e veloce nel presentare questo comportamento. Raggiunta una certa dimestichezza, svincolarsi gradualmente dal bocconcino, indicando il gesto da compiere semplicemente con la mano. Prima compiendo sempre la “L” inziale, poi semplicemente abbassandola e poi compiendo il gesto anche da in piedi.

Intanto si può associare al segnale gestuale anche quello verbale, ripetendo nel momento in cui il cane compie il gesto la parola “inchino” o ciò che più si desidera. In questa maniera, l’animale farà presto l’associazione tra la parola utilizzata e il comportamento da compiere. Ovviamente, poi occorre generalizzare l’esercizio ripetendolo in più luoghi e in differenti situazioni. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo