Le cinque regole per lavorare con il vostro cane

Ci sono molti buoni motivi per educare il nostro cane attraverso il gioco, o meglio, non c'è nessun buon motivo per non farlo! Il gioco per il cane è divertente, appagante e in più l’animale collabora con voi e per lui questa è una cosa molto gradita; quindi, sarà propenso a fare quello che gli chiedete più volentieri e questa motivazione aiuta anche l'apprendimento, perché il vostro quattro zampe non avrà alcun timore o ansia e non si sentirà sotto pressione.

Le nozioni di educazione, se trasmesse in un ambiente tranquillo, con serenità e gradualmente, oltre che rispettando i tempi del cane e impostandole come fossero un gioco o qualcosa di molto divertente, si ricordano molto meglio rispetto a nozioni trasmesse in un ambiente noioso e non rilassato. Oltre a creare un’associazione piacevole nel cane, si va anche ad aumentare la qualità del rapporto fra cane e proprietario, essendo l'allenamento divertente per entrambi.

Una delle cose principali per creare un ambiente di serenità consiste nel fatto che il proprietario rimanga calmo e senza ansie, anche se il cane sbaglia nel momento di apprendimento. In questo modo, il quattro zampe non si sentirà frustrato dalla non riuscita e ci riproverà in modo molto naturale e tranquillo. Un'altra cosa da ricordare è di lavorare in luoghi tranquilli, dove il cane sia a suo agio e non abbia intorno altri stimoli che lo disturbino o distraggano dalla sessione, in più non fate lavorare il cane per più di 10-15 minuti al giorno e solo una volta - massimo due - a settimana. Ciò dipende dalle reazioni, dall’abitudine che ha il cane di lavorare e dalla sua resistenza allo stress. Cosa fondamentale è, comunque, non lavorare tutti i giorni con sedute lunghe, questo perché: 1) provocate affaticamento al cane; 2) gli si provoca stress; 3) l'apprendimento non sarà dei migliori, perché ci sarà una componente di stress; 4) il cane ha bisogno di recuperare le energie che ha perso nella seduta di educazione, perché fa molta fatica sia mentale sia fisica durante ogni singola seduta; 5) il cane ha bisogno anche di metabolizzare quello che ha imparato, quindi un sovraccarico di informazioni non farà bene all’apprendimento di un nuovo comportamento.

In poche parole, le cinque regole dell'apprendimento sono:

1) impostare sempre il lavoro con il cane in modo sereno e divertente, anche se ci sono degli sbagli e usare sempre metodi gentili;
2) le sedute di apprendimento devono avvenire in posti tranquilli;
3) le sedute di lavoro devono durare dai 10-15 minuti, una volta - massimo due - a settimana;
4) appena si notano dei segnali di stanchezza, interrompere il tutto sempre in modo positivo e portare il cane a fare una bella passeggiata rilassante;
5) insegnare una parte del comportamento per volta, rispettando i tempi del peloso.

Dimenticavo, occorre del cibo molto buono per il vostro cane! Se rispetterete queste piccole e semplici regole, l'apprendimento e il lavoro con il vostro cane sarà molto divertente per entrambi.
Buona lezione!

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo