Cuccioli e gioco

Cuccioli e gioco
Autore:
Cani.com
01 Marzo 2016

Il gioco occupa un posto rilevante nella vita di un cane. E questo fin da quando è cucciolo: garantisce, infatti, esercizio, stimolazione ed è un importante mezzo per instaurare una buona relazione con il proprio proprietario. In poche parole, è importante sia per la salute fisica che mentale del nostro amico a quattro zampe.

Attraverso il gioco un cucciolo sperimenta tutti quei comportamenti che poi metterà in atto da adulto, il tutto divertendosi. Inoltre, attraverso le attività ludiche, Fido aumenta la destrezza fisica e mentale, migliora la coordinazione, apprende i ruoli sociali, esplora, forgia il proprio comportamento, impara a interagire socialmente e a risolvere problemi di sempre più crescente difficoltà.

Cuccioli e gioco

Esistono svariati tipi di giochi: da quelli più semplici, come il lancio della pallina, a quelli che servono per tenere tranquillo il proprio cane quando rimane da solo a casa oppure quando è particolarmente stressato, oppure quelli che prevedono l’impiego del suo formidabile fiuto, come i giochi di ricerca olfattiva.

Un cucciolo ha bisogno di avere tanti e diversi giochi a disposizione, così da tenersi non solo impegnato ma avere anche la possibilità di esplorare e sviluppare maggiormente le proprie abilità cognitive. È consigliabile non usare i propri indumenti per farlo giocare, perché poi potrebbe non più distinguere quelli che possono essere usati come gioco e quelli che, invece, vanno lasciati integri.

È importante anche non strappargli mai i giocattoli e qualsiasi altra cosa dalla bocca, altrimenti imparerà a trattenere e non a condividere gli oggetti, portandoli via da noi. A tal propositi, per insegnare il riporto a Fido, meglio utilizzare due palline identiche: prima se ne lancerà una, poi, quando il cane l'avrà presa, gli verrà fatta vedere l'altra; in questo modo lascerà la pallina per andare a prendere la seconda. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo