La vita!

La vita!
10 Maggio 2013

La vita è una lunga maratona che si snoda lungo vie ben definite e come tale ha un inizio e una fine. L’inizio e la fine sono parte integrante della maratona stessa, l’arco temporale intercorrente tra i due stati non ha valore…non ne altera il significato.

Un percorso podistico si svolge lungo strade comuni a tutti i partecipanti e precede punti di ristoro atti a ritemprare le energie fisiche e mentali dei partecipanti. Il punto di ristoro lo vedo racchiuso in una forma circolare, il cerchio è la figura che meglio rappresenta la capacità di raccolta dell’energia e permette alla stessa di esprimersi nella direzione scelta. La direzione e la velocità con cui percorrere il secondo, il terzo e gli ulteriori tratti di strada per raggiungere il traguardo sono determinate dalle esperienze vissute nel tratto precedente. Una grande importanza nella guida e nel riordino delle esperienze lo riveste il “coach”.

L’atleta, anche se fisicamente e caratterialmente dotato, ha bisogno di un allenatore che guidi e consigli, incanalando energie e potenzialità…sapendo motivare e coinvolgere. Il percorso della vita corre lungo la via dell’infanzia per poi svoltare in strada dell’adolescenza e al fondo di essa, a destra, lungo il corso della maturità.

Un largo viale alberato, nel primo tratto piano e ombreggiato…per poi dolcemente discendere verso la via dell’anzianità, un lungo tratto da godere sino al traguardo.

La via dell’infanzia è colma di bei giocattoli, di vetrine, di luci e coccole; si incontrano tanti personaggi gentili che ti riempiono di bacini e carezze…poi all’improvviso ne arriva uno più buffo degli altri, che insiste nello starti accanto. Ti accompagna e ti guida, rende fantastico il correre lungo questa via, seguendo la sua voce calma e gioiosa. Capisci che ti puoi fidare di lui, non prende i tuoi giochi a tradimento e ha sempre una parola dolce quando annusi o lecchi le sue mani. Deve proprio essere un bravissimo allenatore, sa un mucchio di cose ed ha un ottimo profumo…sa di amico!

Un amico divertente, interessante e giocoso….dove va lui vado anche io! Oh…oh…ecco il primo punto di ristoro, ora occorre svoltare in strada dell’adolescenza…nessun problema io seguo il mio “coach”; mantengo la velocità e la concentrazione che dice lui, certo che qui però c’è un sacco di gente, di colori, cagnoline interessanti con cui giocare….tutte da mordicchiare e poi via di corsa tutti insieme ed in allegria! Guarda che belle queste cose che girano, cosa sono? Saranno palline come quelle che ho a casa…ora le corro dietro a tutta birra…sento una voce…è lui che mi chiama!

Oddio che bella questa qui…ha tutti i riccioli al vento, senti che buon profumo…voglio conoscerla!

Ehi…tu…sì dico proprio a te brutto coso a quattro zampe, togliti di mezzo, l’ho vista prima io…è mia…ora ti faccio vedere chi sono, in alto la coda e petto in fuori…quasi quasi drizzo pure il pelo!
Ah…ah…scappi vero gaglioffo…sono troppo forte e grosso, sento una voce…è lui che mi chiama!

Ma che cosa vuoi? Non vedi come sono forte e figo? Forse non sei poi così furbo e neanche interessante, mi diverto anche senza di te…sei noioso e io oramai me la so cavare bene anche da solo…ciao!

Girovago un po’, gioco un poco con uno e un poco con l’altro…mi scontro con un gruppetto di cani loschi, qualche morsetto lo do, ma ne prendo anche di più. Si è fatto tardi e ho voglia della mia cuccia, di riposare, di stendermi e di sentire quel buon profumi di amico…quanto mi manca, lui sì che è un grande!

Un momento…lo sento…e qui, di fianco a me….come sempre!

Vengo con te, dimmi cosa devo fare, dove devo andare…anzi andiamo insieme, fianco a fianco lungo tutto il corso della maturità. Alla prima fontanella berremo insieme della buona acqua fresca…anzi bevi prima tu, so che di te posso fidarmi…mi ricordo sai?

Inizio a essere stanco, faccio fatica ora e anche se vedo la discesa sento le zampe molli…ah, meno male che l’hai sentito tu quel ringhio…questi giovani hanno sempre meno rispetto e io sento poco ora!
No...a te ti sento “coach”…ti vedo poco, amo, sento il tuo profumo…la tua mano…ecco stammi vicino e guidami al traguardo.

Questa è la maratona della vita, ciascuno di noi ha bisogno di un “coach”, un amico che ci sappia accompagnare e guidare lungo il percorso…che sappia consigliare come, quanta e dove indirizzare la nostra energia.

Siate il coach amico del vostro cane e aiutatelo con coraggio e determinazione a crescere, la sua crescita è lo specchio del vostro amore.

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita”.

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo