Il lupo: il comportamento sociale (4/5)

Il lupo: il comportamento sociale (4/5)
Autore:
Orazio Costa
21 Luglio 2011

… L’aggressività tra i componenti del branco può essere causata da differenti motivazioni ed avere, come risultato finale, conseguenze differenti. Se l’aggressività è volta a stabilire il ruolo gerarchico tra individui di basso rango all’interno del branco, i litigi di solito non hanno conseguenze gravi e solitamente si risolvono tramite l’utilizzo del linguaggio del corpo ed in particolare delle posture di dominanza e sottomissione. Quando invece l’aggressività è scatenata dalla necessità di acquisire la leadership ( soprattutto nel periodo degli accoppiamenti ), le lotte non sono più soltanto ritualizzate ma possono diventare feroci potendo causare anche la morte di alcuni individui a causa delle ferite riportate durante i combattimenti. Per quanto concerne il precedentemente accennato ordinamento gerarchico vigente all’interno del branco va ricordato che, dopo i lupi Alfa ( rappresentati da maschio e femmina ) e il maschio Beta, gli altri componenti adulti del branco sono subordinati. I più bassi di rango, detti periferici ( comprendenti anche l’individuo Omega ), cercano di evitare i contatti con gli esemplari più forti. La leadership del maschio Alfa non viene messa costantemente in discussione, si verifica invece che se il branco si mantiene stabile nel tempo, la posizione del maschio Alfa ne esce rafforzata poiché molti cuccioli crescono sotto il suo patriarcato e i giovani adulti, essendogli legati affettivamente, lo appoggiano nella sua leadership. Si può quindi dire che, in generale, ove i membri del branco si mantengono gli stessi, in quanto che non avvengono decessi o nuove acquisizioni di elementi estranei al branco, la tensione sociale all’interno del branco medesimo si mantiene bassa cosi come la sua struttura si mantiene stabile. Ovviamente ogni lupo si vede costretto, continuamente, a ribadire la sua posizione nell’esigenza di mantenerla stabile. I subordinati, infatti, sono sempre attenti nel valutare le debolezze degli esemplari di rango superiore per cercare di approfittarne alla prima occasione utile. Tuttavia queste “ ribellioni “ vengono sedate con dimostrazioni di dominanza che sono soprattutto scenografiche. Nel branco di lupi le lotte serie si verificano principalmente per l’acquisizione della leadership all’interno del branco medesimo. Tale posizione spetta, di diritto, al maschio Alfa. Tuttavia se questi muore, o decade dalla sua posizione di dominanza a causa dell’età, all’interno del branco possono scatenarsi lotte furiose per l’acquisizione della leadership sul branco medesimo. NELLA FOTO UN ESEMPLARE DI LUPO BETA. CONTINUA …

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo