5 luglio 2010
3 min

Il lupo: i membri del branco (1/3)

Nella parte generale sul comportamento del lupo ho ricordato come il numero di esemplari costituenti i branchi, pur potendo variare, solitamente si attesta su una consistenza numerica di 8-10 esemplari. Le ragioni di ciò stanno nella necessità che il branco sia costituito da un numero di individui sufficiente a garantire buone probabilità di cattura degli ungulati di grossa taglia. Inoltre il branco non può essere costituito da troppi esemplari, per poter garantire ad ogni suo costituente la possibilità di alimentarsi adeguatamente. Per lo stesso motivo la numerosità potenziale di un branco dipende dalla disponibilità di prede sul suo territorio e quindi, in ultima analisi, dalla estensione di questo. Un altro fattore in grado di influenzare la numerosità dei costituenti di un branco è rappresentato dalla necessità che sia garantito un sufficiente ordine sociale al suo interno. Ordine sociale difficilmente garantibile se il numero degli esemplari costituenti il branco è troppo elevato. Per quanto concerne i membri del branco, questi è costituito dalla coppia Alfa ( maschio e femmina ), dal maschio Beta, dagli individui subordinati e dai cuccioli. Il maschio Alfa: può essere definito il padre-padrone del branco. Padre perché, assieme alla femmina Alfa, molto spesso è il fondatore del branco medesimo. Padrone, anche se non tiranno, perché è lui il leader incontrastato del branco. Non è un tiranno perché il suo interesse principale è quello di mantenere calma e stabilità all’interno del branco. Ne va del suo potere che si basa anche sull’intreccio di relazioni sociali di amicizia e di sostegno con i rimanenti costituenti del branco. L’eventuale instabilità all’interno del gruppo pone in serio pericolo la sua leadership. Compito del maschio Alfa è quello di prendere le decisioni più importanti e vitali per la vita del branco ( direzione da prendere per la caccia, protezione del territorio ecc …). Per quanto concerne la protezione del territorio dall’intrusione di altri lupi estranei, il maschio Alfa si dimostra particolarmente aggressivo nei loro confronti. La femmina Alfa: è la compagna del maschio Alfa con cui, spesso, ha dato origine al suo branco. I cuccioli presenti all’interno del branco sono, solitamente, solo i suoi poiché lei stessa provvede ad inibire l’accoppiamento delle altre femmine presenti all’interno del gruppo di lupi. Per fare ciò impedisce fisicamente gli accoppiamenti delle altre femmine giungendo anche, in casi estremi, ad allontanarle dal branco durante il loro periodo dell’estro. In tale maniera avrà la certezza che i suoi cuccioli non saranno in competizione con quelli di altre femmine per accedere alle risorse del branco. Inoltre gli altri lupi adulti, in caso di necessità, si prenderanno cura di loro. NELLA FOTO PRESA DEL MUSO ( “ Muzzle pin “. Questa immagine, nel suo significato specifico, è stata descritta nei precedenti articoli sul lupo ). CONTINUA …