25 luglio 2011
3 min

Arrivano le vacanze e...

Stiamo per avvicinarci al fatidico momento delle ferie e se avete deciso di fare un viaggio che non prevede la possibilità di portare con  voi il vostro fedele amico , meglio pensare a come far passare anche a lui delle buone vacanze. Innanzi tutto sfatiamo l’idea che nelle pensioni i cani stanno male e soffrono. Infatti sono molti i fattori che influenzano il benessere del vostro amico durante la permanenza in pensione e molto dipende dalla cure che ci metterete nel trovare la struttura giusta. Ci sono alcune cose da non trascurare nella scelta e nella valutazione della pensione dove lascerete il vostro amico. Vediamo insieme come procedere per cercare di scegliere il meglio. 

Cominciamo con largo anticipo a cercare la pensione, anche se ancora non siamo nemmeno certi di dover portare il cane.

Andiamo a visitarne più di una. Come si fa per la scelta dell’asilo del proprio figlio, non soffermiamoci sulla prima visitata o sul prezzo invitante.

Appuriamo che la struttura dove porteremo il nostro amico sia in regola a livello sanitario, chiedendo se non è visibile, di mostrarci la licenza,; questo per evitare di incorrere in pensioni abusive, sono tante e nessuno le controlla!!

Andiamo a far visita sempre alla struttura, non fidiamoci del sentito dire; chiediamo di poter vedere i box e le aree antistanti dove soggiornano i cani.

Un box deve essere sufficientemente ampio. Anche se la legge purtroppo in merito è molto permissiva, non lasciamo il nostro amico se un box non è almeno 9 mq ( 3 mt x 3 mt ,il minimo per garantirgli un po’ di movimento).Controlliamo che il pavimento sia lavabile e che ci siano degli spazi in erba per la sgambatura quotidiana.

Chiediamo se è disponibile il servizio veterinario 24 ore e se in caso di necessità è possibile anche far venire il proprio veterinario di fiducia.

Concordiamo con i gestori della pensione un periodo di inserimento per il cane per dargli modo di conoscere l’ambiente e le persone che si occuperanno di lui.

Valutiamo certo la scelta anche in base al prezzo, ma non soffermiamoci solo su questo. Facciamo un sondaggio nella zona e se una pensione sembra offrirci gli stessi servizi della altre, ma a prezzi notevolmente inferiori…..facciamoci venire il dubbio….. forse non è tutto oro quel che luccica!!!  

Accertiamoci che nella struttura possano entrare solo cani vaccinati e con trattamento antiparassitario. 

Chiediamo che tipo di alimentazione usano e nel caso se possiamo portare il mangime a cui è abituato il nostro cane.

Se il cane deve prendere medicinali accertiamoci che siano in grado di ottemperare a questo bisogno, soprattutto se si tratta di medicinali salvavita ( terapie per epilessia, diabetiche, problemi cardiaci… ecc….)

Se seguirete al meglio queste regole e un po’ di buonsenso, sono certa che anche il vostro amico potrà ben sopportare un periodo di distacco da voi nel modo migliore, senza troppi traumi e sconvolgimenti.