Agrigento, sei cuccioli gettati nel cassonetto

Agrigento, sei cuccioli gettati nel cassonetto
31 Agosto 2011

Il  26 agosto scorso, dietro segnalazione di una turista, i carabinieri di Montallegro, tra i sacchetti di un cassonetto hanno rinvenuto sei cuccioli di cane ancora con il cordone ombelicale attaccato. I carabinieri hanno provveduto a contattare il canile di Ribera per l’accoglienza dei cuccioli. La visita veterinaria ha però confermato che i cagnolini erano nati da poche ore e in assenza della mamma avrebbero rischiato di morire. L’artefice di cotanta crudeltà è un contadino di 81 anni, che ha ammesso di aver gettato i cuccioli nati dal suo cane in un cassonetto a 60 metri dal suo podere. Il povero cane è stato trovato dai carabinieri legato ad una catena, è stato poi portato al canile dove sono ricoverati i cuccioli. La scena è stata davvero commovente, per i sei cagnolini finalmente un pasto caldo e, soprattutto, il ricongiungimento con la vita. Il contadino, invece, è stato denunciato per maltrattamento di animali.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo