Cane cade nel fiume e rischia di morire: i vigili del fuoco lo salvano

Cane cade nel fiume e rischia di morire: i vigili del fuoco lo salvano
Autore:
Cani.com
30 Dicembre 2013

Tra tanti casi di maltrattamento e abbandono ogni giorno riportati dalla cronaca e che vedono protagonisti i nostri amici a quattro zampe, ecco una storia - regalo del Natale appena trascorso - che allieta il cuore e che dimostra che non tutti riservono un cattivo trattamento a Fido. A Castellanza, in provincia di Varese, un cagnolino - si legge in un articolo pubblicato sul sito web varesenews.it - è sfuggito al controllo del padrone ed è caduto nelle acque del fiume Olona, proprio nel tratto più brutto, dove il corso d’acqua diventa sotterraneo. Impossibile per l’animale uscire fuori, visto che dopo una cinquantina di metri era rimasto impigliato con il guinzaglio. Per fortuna, sono intervenuti con un gommone da rafting e le tecniche del Saf (soccorso speleo alpino fluviale) i vigili del fuoco, che così hanno tratto in salvo il povero cagnetto. Ed è pure di questi giorni la storia di due cani di Pistoia, uno di quali - oramai anziano - è caduto in un fiume dal quale non riusciva più a uscire, mentre l’altro, attirando l’attenzione dei passanti, è riuscito a farlo trarre in salvo. Una ragazza, infatti, vedendo il cane sempre fermo ai bordi della strada da cui è solita passare, si è insospettita ed è scesa dall’auto per andare a controllare: in fondo a un dirupo, dentro le acque del fiume, immobile, c’era un altro grosso cane, un pastore tedesco. La giovane ha così avvisato immediatamente l’Enpa di Pistoia che è intervenuta subito, solo che oramai si era fatto buio. Con l’aiuto di torce i volontari hanno illuminato il fondo del dirupo, trovandosi di fronte a una scena commovente: il pastore tedesco - si legge su lanazione.it - era immobile dentro l’acqua, mentre l’altro cane era accanto al compagno e non lo lasciava solo. Poiché era impossibile raggiungere il quattro zampe e tirarlo fuori dall’acqua, l’Enpa ha chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco di Pistoia, che sono arrivati calandosi dentro il fiume e portando in salvo il cane. Il compagno, invece, è salito da solo e si è lasciato prendere con facilità dai volontari. Per fortuna, il cane soccorso durante la visita dal veterinario non ha presentato né fratture né ferite, ma - anziano e sovrappeso com’era - da solo non sarebbe stato in grado di uscire dal fiume. Meno male che al suo fianco c’era il suo piccolo ma prezioso amico a quattro zampe. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo