Cani-bagnino salvano due donne

Cani-bagnino salvano due donne
Autore:
Cani.com
13 Luglio 2015

A Caorle, in provincia di Venezia, due bagnini a quattro zampe - un Pit Bull di nome Bruno e un Golden chiamato Marley - hanno tratto in salvo due cittadine albanesi che stavano rischiando di annegare. Già la scorsa settimana, nella stessa località, i cani-bagnino avevano effettuato un salvataggio, riportando a riva un cittadino romeno in gravi difficoltà.

Cani-bagnino salvano due donne

Stando a quanto riportato in un articolo pubblicato su nuovavenezia.gelocal.it, le due donne si erano buttate in acqua per un tuffo e stavano facendo una nuotata, quando a un tratto si sono sentite male. Immediati sono scattati i soccorsi e, grazie all’intervento dei due cani di salvataggio assieme ai loro istruttori e ad alcuni bagnini in servizio nella zona, le due ragazze sono state recuperate per tempo a oltre 200 metri dalla riva.  

Il servizio di vigilanza sulle spiagge con l’ausilio dei cani è operativo a Caorle dall’inizio della stagione e lo è stato anche negli anni passati, contribuendo incisiva alla sicurezza della zona. Purtroppo, però, si tratta di una realtà non ancora abbastanza diffusa in altre parti d’Italia.

Perché possano svolgere questo ruolo, i bagnini a quattro zampe devono essere sottoposti a un duro lavoro di addestramento che può durare anche anni. Non esiste una razza predefinita, anche se alcune probabilmente si mostrano più predisposte. Tocca poi agli istruttori creare quell’affiatamento speciale che porta, insieme, a salvare vite umane. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo