Il cane secondo Danilo Mainardi

Il cane secondo Danilo Mainardi
15 Dicembre 2010

Viene presentato oggi il libro: “il Cane secondo me” scritto dall’etologo Danilo Mainardi. Ecco in breve di cosa tratta il libro, l’autore stesso ne dà un sintetica anticipazione: "Ho scritto il libro per capire la mente del cane e per raccontare a chi ne ha uno, chi ha in casa. Il mio approccio è etologico, ho pensato alla sua storia evolutiva, iniziata dal lupo alle attuali 400 razze diversissime di oggi. Credo che questo passaggio vada conosciuto meglio, per dare ai lettori la possibilità di comprendere la sua intelligenza, socialità, affettività. Sottovalutiamo che l'animale che ci vive accanto è straordinariamente intelligente. Il cane ha una mente molto complessa. Può immaginare cose, fare progetti, sognare e ragionare in vario modo. Ma ha bisogno di fare un certo tipo di esperienze. Capisce cosa gli si dice, cosa gli si chiede ed è molto collaborativo. Bisogna ricordarsi che il cane deriva dal lupo, è un animale sociale che agisce in gruppo. Un cane non vive mai da solo e quindi ha una mente sociale. Il cane è un nostro compagno nella storia evolutiva. Quando è in difficoltà, si guarda intorno e cerca aiuto".

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo