La scelta del cucciolo

La scelta del cucciolo
25 Luglio 2011

Una volta che si è deciso che cane scegliere (vedi La scelta della razza), anche la scelta all’interno della cucciolata e affare assai arduo…


“Ho preso Fido perché mi ha scelto lui, infatti appena sono entrato nella cucciolata mi è corso incontro” oppure “Ho scelto Billy perché poverino se ne stava in un angolo tremante e mi faceva pena" Potrebbe capitare che poi Fido fa un po’ il bulletto con tutti, tira al guinzaglio, abbaia agli altri cani, mentre Billy ha paura anche della sua ombra, quindi non cammina oppure se qualcuno si avvicina tenta di scappare strattonando il guinzaglio. Questi comportamenti, normali per Fido e Billy, sono scoccianti per noi anche solo perché non riusciamo a fare una passeggiata tranquilla con il nostro beniamino. Questo non significa che non bisogna prendere o l’uno o l’altro cucciolo, perché sono solo esempi, significa semplicemente che il percorso che si fa con Billy è diverso da quello che si farà con Fido. E’ importante che nella scelta siamo consapevoli del tipo di impegno e del tempo necessari da dedicargli in modo da essere preparati e da accogliere il cucciolo nella sua completezza. Spesso purtroppo capita di vedere nei canili cani adulti che da cuccioli erano Billy o Fido.


E' bene affidarci ad un esperto facendoci consigliare anche per la scelta della cucciolata.


Quando si sceglie un cucciolo si ha una responsabilità enorme perché si sceglie un amico che ci accompagnerà per prossimi 10 anni (almeno) di vita e questo significa che lui ci donerà la sua vita e noi dovremo quanto meno renderlo felice cercando di non lasciarlo quasi mai solo.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo