Lascia morire i suoi cani tra gli escrementi: arrestato

Lascia morire i suoi cani tra gli escrementi: arrestato
Autore:
Cani.com
04 Aprile 2014

Abbandonati a se stessi e lasciati morire di fame in condizioni igieniche drammatiche. Questa l’orribile fine di due cani - un Pastore Tedesco e un Tan Terrier - di un cittadino di Manchester, con problemi di dipendenza dall’alcol. Subito dopo una segnalazione dei vicini di casi, gli agenti della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA) hanno fatto un sopralluogo nell’abitazione dell’uomo per poi arrestarlo. Terribile la scena che si sono trovati davanti agli occhi: la casa, infatti, era ricoperta di escrementi, avanzi di cibo e bottiglie di superalcolici vuote. Chiusi in salotto - si legge in un articolo pubblicato su mirror.co.uk - c’erano morti (si presume da almeno quindici giorni, invece, i due poveri quattro zampe, brulicanti di mosche e vermi. L’uomo ha ammesso di non essersi preso cura dei suoi animali, fino a lasciarli morire di fame. Ma nonostante i suoi problemi di alcolismo, che sicuramente sono stata la causa principale del suo comportamento deplorevole - “Non è in grado di badare a sé, non solo agli animali”, ha dichiarato il suo difensore - durante il processo i giudici hanno ritenuto la sua negligenza troppo grave e prolungata, così l’hanno condannato a 17 mesi di carcere. Oltretutto, l’uomo non potrà più possedere in vita sua un animale. La fine orribile di questi due cani ricorda tanto quella di un altro quattro zampe, un Boxer di cinque anni di nome Roxy, lasciato per giorni chiuso in cucina, senza né acqua né cibo, dalla sua proprietaria. L’animale ha graffiato ripetutamente la porta, ha guaito, per poi diventare cieco, entrare in coma e alla fine morire. Il suo corpo è stata ritrovato solo dopo settimane in avanzatissimo stato di decomposizione, ricoperto da mosche e vermi. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo