L'empatia verso il nostro amico quattro zampe potrebbe essere 'scritta' nel Dna

L'empatia verso il nostro amico quattro zampe potrebbe essere 'scritta' nel Dna
Autore:
Cani.com
30 Dicembre 2018

La genetica potrebbe giocare un importante ruolo nell’inclinazione a prendersi cura degli animali, nel provare compassione per i nostri amici a quattro zampe. In tutto questo sarebbe coinvolta l’ossitocina, l’ormone dell’amore. Lo ha rivelato, per la prima volta, una ricerca dello University of Edinburgh’s Roslin Institute e dello Scotland’s Rural College, pubblicata sulla rivista Animals.

L'empatia verso il nostro amico quattro zampe potrebbe essere 'scritta' nel Dna

In particolare, secondo lo studio, durante il quale è stato analizzato il Dna di 161 studenti a quali è stato chiesto di compilare un questionario per valutare l’empatia nei confronti degli animali, è emerso che coloro che mostravano la maggiore compassione per loro possedevano una specifica versione dell’ossitocina, l’ormone che già altri studi hanno collegato ai legami sociali importanti, come i rapporti di coppia e quelli tra madre e figlio. Non solo. In base a quanto rivelato dalla ricerca, le donne sarebbero più inclini degli uomini nel provare empatia per il proprio amico a quattro zampe, come anche chi per professione si prende cura degli animali. Si aggiunge una serie di fattori che potrebbero maggiormente influenzare tale predisposizione, tra cui i tratti della personalità, le prime esperienze di vita e le credenze religiose.

 

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo