Multato albergatore che aveva rifiutato cane-guida

Multato albergatore che aveva rifiutato cane-guida
Autore:
Cani.com
14 Settembre 2016

Multa salata per il proprietario dell’albergo riminese che, alcune settimane fa, ha negato l’accesso a una donna non vedente perché accompagnata dal suo cane-guida. Una storia che in questi giorni ha suscitato non poche polemiche, anche in Rete, visto che la legge stabilisce che i quattro zampe addestrati per assistere chi ha bisogno devono essere accettati ovunque. 

Multato albergatore che aveva rifiutato cane-guida

Protagonisti dello spiacevole accaduto (leggi il nostro articolo), una signora pugliese e l’albergo Saint Gregory Park di San Giuliano, a Rimini. L’addetto alle prenotazioni dell’hotel, nonostante all’inizio avesse dato risposta positiva, dopo aver appreso che la turista era accompagnata da un cane-guida ha rifiutato la sua richiesta di soggiorno, spiegando che la “politica aziendale” non consente di accedere alla struttura con animali. Una politica che da anni - a detta di Mauro D’amico, amministratore unico dell’albergo - garantisce “un ambiente pulito e confortevole”. Imminenti le polemiche e la denuncia da parte dell’Uic, Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti.

Dopo diversi giorni, si apprende ora - cosi come riporta ansa.it - che all’albergatore è stata notificata una multa di 883 euro. La vicenda è stata segnalata anche in Procura. Proprio in merito a quanto accaduto alla donna pugliese, domenica scorsa, l'associazione Blindsight project aveva organizzato un sit-in davanti all'albergo al centro della polemica, per manifestare il proprio dissenso verso il comportamento dell'albergatore.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo