Randagismo urbano

Randagismo urbano
03 Maggio 2011

Il randagismo è uno dei fenomeni da tenere a freno e per tale motivo l’Amministrazione di Cava de' Tirreni, in attuazione dell’ordinanza del Ministro della Salute, che obbliga i proprietari dei cani ad iscriverli all’anagrafe canina regionale, ha incaricato il Corpo di Polizia Locale di eseguire specifici controlli. La normativa mira ad arginare il dilagante fenomeno dell’abbandono dei cani, attraverso il quale, come è ovvio, si alimenta il randagismo, spesso causa di aggressioni a persone e di gravi incidenti stradali. Scopo dell’ordinanza ministeriale è quello di verificare che i cani siano “dotati” del microchip e per fare ciò la Polizia Locale si è dotata di appositi rilevatori magnetici che consentono di verificare, in tempo reale, l’identificazione dell’animale, che, se smarrito, viene subito restituito al legittimo proprietario. Diversa proceduta viene attuata in caso di abbandono dell’animale, poiché ne consegue una severa sanzione.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo