Senza parole

Senza parole
26 Febbraio 2010

Continua a succedere, anche dopo le numerose campagne di sensibilizzazione! é successo a Treviso,una ragazza non vedente, ha con sè il proprio cane-guida, ma non la lasciano entrare nel bar perchè nel locale gli animali non sono ammessi. La ragazza ha 30 anni e lavora in centro e aveva con sè il labrador retrivier che la segue ovunque e che, per farsi riconoscere, aveva la pettorina con la croce rossa stampata sopra. é impossibile pensare di dividere il cane-guida dal suo padrone con cui si sviluppa un rapporto simbiotico e di totale fiducia. Noi tutti ci auspichiamo che le Istituzioni si mobilitino per sensibilizzare l`opinione pubblica sulla questione per fare in modo che nessuno più limiti la mobilità di persone diversamente abili.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo