Traffico di pelli di cane parte seconda

Traffico di pelli di cane parte seconda
05 Marzo 2010

Avevamo già parlato di questo traffico nel mese di settembre, ecco ora alcuni sviluppi. Un provvedimento, recentemente approvato dal Governo, che inasprisce le condanne a privati, aziende ed esercenti coinvolti in attività di vendita, cessione, commercio di pelli o pellicce di cani e gatti. Tra le altre novità della normativa anche l'esplicito divieto di esportazione. Le pelli e pellicce di cane, erano impiegate per "ornare" capi d'abbigliamento esportati nei quattro angoli del mondo, Italia compresa. Il tutto ovviamente a prezzi "molto scontati". Ma nel 2004 la legge 189 ha sancito il divieto di usare pelli e pellicce di cani e gatti. Finalmente l'approvazione del Regolamento comunitario perfeziona la legge 189/04. Il Parlamento ha recepito il grande mutamento culturale in atto nel Paese.Il cane è visto come un "compagno" di vita, e non come un semplice ornamento.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo