Una finta nevicata come regalo prima di morire: ecco la storia di Spunky

Una finta nevicata come regalo prima di morire: ecco la storia di Spunky
Autore:
Cani.com
30 Settembre 2016

Prima di dire addio al proprio adorato amico a quattro zampe facendolo addormentare per sempre, nel Texas una ragazza ha voluto regalare all’animale, grande amante della neve, una vera e propria bufera artificiale.

Spunky, questo il nome del quattro zampe di questa commovente storia, è un incrocio tra un Pastore tedesco e un Husky di 12 anni salvato dalla sua proprietaria Ashley Niels, quando ancora era un cucciolo, da un canile. Per quattro anni i due hanno vissuto nel Wisconsin, per poi nel 2008 trasferirsi in Texas. Tutto è proseguito bene fin a quando, qualche tempo fa, il veterinario ha diagnosticato al quattro zampe una forma inoperabile di tumore. Ed è così che la sua padrona si è trovata costretta a decidere di sottoporlo a eutanasia, per non farlo soffrire più.

Una finta nevicata come regalo prima di morire: ecco la storia di Spunky

Ma prima Ashley ha pensato bene di fargli un ultimo grande regalo: divertirsi un’ultima volta tra la neve, proprio come amava fare nella regione dei Grandi Laghi. Raccolto il denaro necessario attraverso GoFundMe, è stata, quindi, affittata una macchina apposita ed è stata creata davanti alla casa in cui abita la ragazza una tempesta con i fiocchi. Dal video che circola in Rete, Spunky appare un po’ perplesso da quella strana massa bianca che gli cade addosso, ma “di certo - dichiara Ashley, come si legge in un articolo pubblicato su corriere.it - ha sentito tutto l'amore che stavo cercando di dimostrargli”.

La storia ha poi avuto una svolta inaspettata: dal giorno della nevicata, dopo che l’appuntamento per l’eutanasia è saltato a causa di un impegno del dottore, Spunky ha ripreso a mangiare e persino a correre un pochino e senza apparente dolore. A quanto pare, come anche costatato dal veterinario, l’emorragia interna causata dal tumore si sarebbe riassorbita. Nonostante il miglioramento, Ashley sa, però, che il suo amico a quattro zampe non avrà vita lunga, ma cerca di vivere gli ultimi attimi assieme a lui il più possibile: “Fino a quando Spunky è felice e posso passare altro tempo con lui, non voglio - dichiara la ragazza-  pensare a quello che succederà o a prendere quella decisione (ndr. eutanasia)”. Intanto, secondo le ultime notizie giunte dai social, sembra che il cane sia nuovamente peggiorato.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo