Uomo colpito da ictus salvato dal suo Chihuahua

Uomo colpito da ictus salvato dal suo Chihuahua
Autore:
Cani.com
24 Agosto 2020

Un angelo a quattro zampe. Così si può definire Boo-Boo, un esemplare di Chihuahua che a Oriental, in North Carolina (Usa), ha salvato il suo proprietario, l’86enne Rudy Armstrong, dopo essere stato colpito da un ictus nella sua casa galleggiante. È stato, infatti, il cagnolino a chiamare i soccorsi prima che per l’uomo fosse troppo tardi.

Uomo colpito da ictus salvato dal suo Chihuahua

Stando a quanto riportato da witn.com, Rudy si era seduto sulla sedia, aveva bevuto il caffè, quando a un certo punto si è accorto che non riusciva più a muovere una mano e un piede. Vedendo la situazione degenerare, ha tentato di raggiungere il telefono per chiedere aiuto ma non ce l’ha fatta. Ed è in quel momento che l’intervento di Boo-Boo è stato provvidenziale: capita la situazione d’emergenza, il quattro zampe è andato a chiamare a modo suo, abbaiando il più forte possibile, il gestore del porto. L’uomo ha raggiunto l’abitazione e ha trovato l’86enne bloccato, così ha chiamato l’ambulanza. “Sarei potuto rimanere anche due giorni lì per terra prima che qualcuno mi trovasse”, racconta Rudy Armstrong. Invece si è salvato e dopo cinque giorni dall’ictus ha potuto rivedere il suo cagnolino, che gli ha fatto visita per qualche minuto nel giardino della clinica. Un lieto fine da strappalacrime.

 

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo