23 febbraio 2021
1 min

Cagnolina sulla pista di atterraggio salvata dalla Polizia

salvataggio

Grazie a un vero e proprio inseguimento durato una ventina di minuti da parte della Polizia di Frontiera, una cagnolina è stata salvata dopo essere finita, attraversato un lungo tratto di mare, sulla pista di atterraggio dell’aeroporto di Genova. Una storia incredibile, per fortuna con lieto fine e terminata con il ricongiungimento dell’animale con il suo proprietario.

Stando a quanto riportato da telenord.it, Luna – questo il nome della quattro zampe – si è scoperto essere caduta in mare da uno yacth, su cui erano in corso del lavori nel porticciolo di Sestri Ponente, vicino all’aeroporto in questione. Ed è così che la cagnolina ha iniziato a nuotare, attraversando un lungo tratto di mare tra la diga foranea e la pista. Poi è riuscita a passare senza farsi male tra i rotoli taglienti di filo spinato che si trovano sul limite della zona di atterraggio ed è così che è stata avvistata sui monitor di sicurezza. Da lì il lungo inseguimento degli uomini della Polaria e della security che, una volta raggiunto l’animale, l’hanno identificato tramite il dispositivo elettronico e riconsegnata al proprietario, che pensava di avere smarrito per sempre la sua amica a quattro zampe.