Cane cieco scappa dalla famiglia adottante e raggiunge chi se ne era occupato prima

Cane cieco scappa dalla famiglia adottante e raggiunge chi se ne era occupato prima
Autore:
Cani.com
22 Dicembre 2020

Nonostante la sua cecità, un randagio di nome Gary, vissuto per 12 anni in un canile di Pulawy in Polonia, è fuggito dalla famiglia che l’ha adottato per raggiungere le persone che se ne erano prese cura prima, un animalista dell’associazione animalista Paka Dla Zwierzaka e della famiglia che abita sopra di lui a Gdynia, percorrendo ben 30 chilometri al freddo e al gelo. Una storia che commuove e che testimonia, ancora una volta, la grande fedeltà che i nostri amici a quattro zampe sanno nutrire nei confronti dell’uomo.

Cane cieco scappa dalla famiglia adottante e raggiunge chi se ne era occupato prima

Stando a quanto riportato da r101.it, durante la permanenza in canile dell’animale, nelle ultime settimane l’attivista ha deciso di tenerlo con sé prendersene cura, in attesa che venisse adottato. Nel frattempo, anche la famiglia che abita sopra l’appartamento del giovane si è affezionata al quattro zampe, soprattutto i bambini lo portavano ogni giorno fuori e giocavano con lui. Poi l’adozione da parte di una nuova famiglia, residente in un’altra città. Ma Gary non ha voluto rinunciare ai suoi amici umani e così il primo giorno, mentre stava scendendo dall’auto, è scappato via iniziando un lungo cammino. La sua fuga è stata denunciata e i volontari hanno iniziato a cercarlo, nel frattempo il cane ha raggiunto la sua vecchia famiglia affidataria, che adesso ha deciso di adottarlo.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo