22 dicembre 2017
1 min

Coppia si separa, al cane un assegno mensile

attualità

Un contributo mensile per il cane. È quando dovrà versare un uomo alla ex moglie, come assegno di mantenimento per il loro Pastore tedesco. Lo hanno deciso, nei giorni scorsi, i giudici del Secondo Collegio del Tribunale civile di Modena, nell’ambito di una separazione consensuale. Al quattro zampe, in poche parole, verrà riservato lo stesso trattamento previsto per un figlio. Una delle prime sentenze di questo tipo in Italia, che potrebbe fare da apripista per altre future. 

Il giudice – si legge su gazzettadimodena.gelocal.it – ha deciso che il cane dovrà stare con i figli minori della coppia, che vivranno con la madre. Questo dopo che la donna ha spiegato quanto l’animale, di proprietà del marito, fosse una figura molto importante per la famiglia, per cui non aveva intenzione di separarsi da lui tantomeno di non farlo vedere più ai figli. Da qui la decisione del giudice di affidarlo a lei e di stabilire la cifra di 50 euro a carico dell’ex marito.

Una cifra che, però, va intesa come contributo al 50 per cento per il mantenimento del cane, che spetta quindi a entrambi i coniugi come nel caso delle spese straordinarie.