Fido alleato nella lotta contro il Coronavirus: avviato allenamento speciale in Inghilterra

Fido alleato nella lotta contro il Coronavirus: avviato allenamento speciale in Inghilterra
Autore:
Cani.com
31 Marzo 2020

Lo straordinario fiuto di Fido per riconoscere i malati di Coronavirus - anche se asintomatici - come già avviene per altre patologie, ad esempio alcuni tipi di tumori. A proporlo sono i ricercatori del Medical Detection Dogs che, in collaborazione con la London School of Hygieneand Tropical Medicine (LSHTM) e l’Università di Durham, hanno da qualche settimana avviato un progetto che prevede un allenamento speciale dei cani, in modo che in breve tempo possano essere in grado di fornire una diagnosi rapida e non invasiva.

Fido alleato nella lotta contro il Coronavirus: avviato allenamento speciale in Inghilterra

In particolare, stando a quanto riportato da medicaldetectiondogs.org.uk, ai quattro zampe selezionati per il progetto vengono fatti annusare campioni virali, insegnando loro come segnalarne la presenza. E tutto questo anche in caso di persone asintomatiche. Non solo. Visto che questi cani sono anche in grado di rilevare variazioni della temperatura della pelle, potrebbero aiutare a trovare persone che hanno la febbre, e quindi potenzialmente infetti, negli spazi pubblici. “I nostri precedenti lavori - spiega il professor James Logan, capo del Dipartimento di Controllo delle malattie della London School of Hygiene & Tropical Medicine - hanno dimostrato che i cani possono rilevare gli odori delle persone affette da malaria con una precisione estremamente elevata, al di sopra degli standard dell’OMS. Sappiamo che altre malattie respiratorie come il Covid-19 cambiano l’odore del nostro corpo, quindi c’è un’alta possibilità che i cani siano in grado di rilevare ciò. Questo - conclude - potrebbe rivoluzionare la nostra risposta alla lotta contro il Coronavirus”.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo