29 gennaio 2013
2 min

Gonzo, cane cieco che corre sulla neve guidato dal fratello

amore

Gli umani hanno molto da imparare da Fido, la storia di due fratelli a quattro zampe che vivono nel New Hampshire – in territorio statunitense – ne è una bellissima e toccante testimonianza. Gonzo è un cane da slitta con il tempo diventato cieco, che nonostante il suo handicap non ha mai voluto smettere di correre. Commuove il fatto che ad aiutarlo e guidarlo sia il fratello Poncho, che lo sorregge quando è necessario. Nel momento in cui Gonzo ha perso completamente la vista, il manager del canile cui appartengono gli animali – il Muddy Paw Sled Dog Kennel di Jefferson, nel nord del New Hampshire – ha deciso di legarlo vicino al fratello e presto si è accorto che i due cani comunicavano: “Gonzo – si legge in articolo pubblicato sulla pagina dedicata agli animali de lastampa.it – correva con la testa girata verso destra, per usare l’udito e l’olfatto per orientarsi, ma quando non capiva la direzione di una curva o la velocità a cui prenderla, si appoggiava a Poncho. Il fratello, invece di ribellarsi, lo aiutava e lo accompagnava”. Una storia bellissima, da cui l’uomo non può che trarre insegnamento. Un legame speciale ed esemplare, soprattutto se si tiene conto che la vita dei cani da slitta è abbastanza dura: la regola naturale è che quando uno cade gli altri lo lasciano indietro. Poncho, invece, non abbandona il fratello nemmeno nelle situazioni più critiche: “Una volta – racconta Neil Beaulieu, proprietario del canile, che oltre alle gare offre servizi ai clienti degli hotel, portandoli a fare passeggiate di venti minuti, o marce di 50 miglia che durano tutta la notte – li avevo portati lungo un costone. La neve era profonda ma morbida. Gonzo si avvicinò troppo al bordo e scivolò. Poncho, invece di tirare avanti, abbassò la testa nella neve, acchiappò il fratello con i denti e lo rialzò. Insieme ripresero il ritmo della corsa come se nulla fosse accaduto. Ho passato la vita sulle slitte, ma una roba del genere non l’avevo mai vista”. Poncho e Gonzo, inconsapevolmente, stanno portando avanti anche una missione molto importante. Il Muddy Paw Sled Dog Kennel, infatti, accoglie diversi cani abbandonati che altrimenti finirebbero male, e la storia dei due fratelli a quattro zampe ha spinto il proprietario – nato nel Maine ma che ha lavorato per diversi anni in Alaska – a non smettere di sostenere tale progetto.