La rinascita di Birillo, il cane senza volto

La rinascita di Birillo, il cane senza volto
Autore:
Cani.com
20 Febbraio 2020

Per tanto tempo è rimasto rinchiuso in un garage, al buio e nella più totale incuria, tanto che la sua testa si era ricoperta di strati e strati di pelo, sporcizia ed escrementi che non permettevano più di distinguerla dal resto del corpo, come fosse senza volto. È la storia di un anziano cane di 13 anni del Bresciano, Birillo, oggi rinato e di nuovo con le sembianze di uno Shih Tzu, grazie all’intervento delle guardie eco-zoofile dell’Oipa di Brescia.

La rinascita di Birillo, il cane senza volto

Stando al racconto dell’associazione animalista, così come riporta tgcom24.mediaset.it, “la massa di peli e sporcizia che ricopriva il quattro zampe non gli permetteva di muoversi e gli precludeva totalmente la vista, l’udito e l’olfatto. L’unica parte riconoscibile e visibile era la bocca, con i pochi denti”. A denunciare la situazione in cui il quattro zampe riversava sono stati i vicini di casa allertati dai suoi guaiti. La liberazione è avvenuta lo scorso dicembre e ora, a due mesi dal salvataggio, l’animale, nonostante qualche acciacco dovuto all’età, è ritornato a vivere. “Birillo - fanno sapere ancora dall’Oipa - è un cane completamente rinato: ha avuto qualche problemino di salute, che è stato poi risolto ed è migliorato moltissimo, tanto che adesso, finalmente libero di muoversi alla luce del sole, sgambetta felice e, non appena sarà possibile in base ai termini di legge, avrà una casa tutta sua".

 

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo