13 settembre 2016
2 min

Lazarus, il cane abbandonato in un fienile e diventato come una pecora

attualità

Abbandonato a se stesso, senza nessuno che si prendesse cura di lui, un cane è diventato così tanto peloso da prendere le sembianze di una pecora e da rimanere quasi soffocato dal suo pelo. È la storia di Lazarus, un Cane da Montagna dei Piranei, intrappolato per anni in un piccolo fienile del Tennessee, senza la possibilità di uscire per via della sporcizia accumulata davanti alla porta. 

Una storia di orrore, ma anche di rinascita (da qui il nome Lazarus). Allertato dai lamenti, uno dei vicini di casa ha chiesto a due toelettatori di aiutare l’animale. Pietose le condizioni in cui è stato trovato, visto che da tempo il proprietario, ammalatosi gravemente, non se ne era più potuto occupare. È apparso triste e debole, quasi con lo sguardo supplicante pietà. “Ha perso – spiega Jessica Kincheloe, una dei toelettatori che si è offerta di aiutare il quattro zampe – 15 chilogrammi di pelo. Da quel momento, il povero quattro zampe ha iniziato a sentirsi meglio. Ci guardava come se ci volesse ringraziare”.

Ora Lazarus – si legge TgCom24 – è stato affidato alle cure del “Big fluffy dog rescue”, un rifugio che si occupa della tutela dei cani. Ritornato in buona forma e riprese le sembianze di cane dopo la tosatura, attende che qualche famiglia lo adotti per offrirgli tutto l’amora che finora gli è stato negato.